EURO LEAGUE 5-PINS CLUB TEAM: IL CSB TRICK SHOT MADDALONI CAMPIONE D'EUROPA

La prima edizione dell’Euro League 5-pins Club Team parla italiano: l’atto finale di Morangis decreta il CSB Trick Shot campione europeo.
Quarta, Sagnella, D’Agostino, Infante, Massimo, Ardò hanno sempre tenuto il passo, cedendolo solo nella terza prova.
Un risultato che, anche se nello sport nulla è scontato, poco sorprende visto l’andamento del club campano nelle prove precedenti che ha dominato la classifica sia a Roeselare che a Berna confermandosi il numero uno. 
“Una vittoria di tutti perché ogni singolo elemento è stato determinante” così Pierluigi Sagnella del Trick Shot riassume la conquista dell’Euro League 2018. “È stata un’esperienza nuova, giocare per la squadra dà emozioni diverse perché senti la pressione ed il peso del dare il massimo in modo diverso rispetto a quando giochi individualmente. Ciascuno è responsabile per il compagno di squadra e per il risultato. La presenza di Andrea Quarta ha dato tranquillità e credo abbia dato una ulteriore spinta positiva a tutti ”. Pasquale D’Agostino incluso, lui se vogliamo un po’ la mascotte del Team, venticinquenne prima categoria, determinante già nella seconda prova a Berna e, dopo una piccola défaillance, anche nella finale dove ha fatto la chiusura della staffetta. Un’esperienza nuova quindi dove il Trick Shot, non il favorito in partenza, ha mostrato compattezza di gioco trovando un equilibrio di squadra vincente.
“Il divario con gli altri team si è mostrato abissale - prosegue Sagnella - e forse la strategia dei team svizzeri di inserire elementi italiani dal calibro di Gualemi potrebbe essere la svolta positiva per alzare ulteriormente la competitività di squadre che non hanno ancora il livello del nostro gioco”.
Sì perchè il risultato per i club azzurri non finisce qui. Il secondo posto del Black Jack definisce l’Italia ed i suoi atleti come “quelli da battere” e quindi senza dubbio tra i migliori nel continente.
Tra le 12 squadre partecipanti si sono distinte anche le squadre “cugine” della Svizzera con Diamante Lugano e Campania Berna sul gradino più basso del podio.