Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

header boccette

Boccette

8° Memorial Manuel Marocchi - Gara nazionale

images/media/media/news/643/master.jpg

Imola - 11 gennaio 2015

(nella foto Da sinistra Otello Osiosky, Cristian Gasperini, Stefano Copelli, Marco Mazzarini, Maurizio Zoffoli e Loris De Cesari, presidente regionale fibis)

Tanto di “Copelli” Re IV Maurizio Zoffoli!.  A Stefano Copelli (Uisp Modena) manca solo la stoccata finale. Marco Mazzarini e Cristian Gasperini si arrendono in semifinale. L’imolese Giorgio Gardenghi fa festa fra la terza categoria.

Il faentino Maurizio Zoffoli ha dato sfoggio del suo miglior repertorio e dall’alto della sua classe cristallina ha recuperato un forte disavanzo e battuto 101 a 92 un impeccabile Stefano Copelli, Uisp Modena in forza all’Andrea Costa Carpi, ed ha iscritto per la quarta volta il suo nome nell’albo d’oro del Memorial Manuel Marocchi, gara nazionale di biliardo a boccette intitolata all’indimenticabile giocatore imolese deceduto prematuramente in giovane età in un incidente stradale l’8 gennaio 2007. Dopo le prime sette edizioni disputate al centro  sociale La Tozzona questa ottava è stata ospitata per la prima volta dal Caffè Bocciofila Imola ed ha visto la partecipazione di 256 giocatori (80 di terza categoria) e un’ottima affluenza di pubblico in entrambi i giorni di gara.
Maurizio Zoffoli, vincitore già nel 2007, 2011 e 2013,   in semifinale ha  eliminato master Marco Mazzarini di Savignano 100 a 80 e in precedenza aveva dato un grosso dispiacere ai tifosi imolesi eliminando l’idolo Luca Molduzzi di Ravenna. Stefano Copelli nel contempo aveva superato al fotofinish  (10 a 98) il campione italiano master Enrico Rosa di Rimini e in semifinale l’imolese Cristian Gasperini (100 a 91).   Nei quarti di finali avevano segnato il passo anche l’anconetano Simone Cardellini, e gli imolesi Claudio Randi e Andrea Rensi . A latere nella competizione riservata alla terza categoria scioccante vittoria (80 -79) del padrone di casa Giorgio Gardenghi sull’anconetano Francesco Spadini,  netto favorito della vigilia.