Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

L'insegnamento dell'arbitraggio e della direzione di gara nell'ambito del Progetto Biliardo&Scuola

Continua l'impegno della F.I.Bi.S. negli istituti di tutta Italia nell'ambito dell'ambizioso Progetto "Biliardo & Scuola".
Un rapporto che negli ultimi anni si è consolidato sempre più grazie alla matrice prettamente fisica e scientifica rappresentata dal biliardo che si sposa alla perfezione con diversi aspetti scolastici.
Per questo motivo il Coordinamento Nazionale FIBiSCUOLA e la Presidenza della commissione Tecnico Arbitrale hanno deciso di estendere il Progetto Scuola anche all'insegnamento dell'arbitraggio e della direzione di gara agli studenti della scuola secondaria di secondo grado con un accordo stipulato fra la F.I.Bi.S. e il Liceo Scientifico "B. Mangino" di Pagani. (SA).

Oggi, 18 maggio, è partito il primo corso in Italia di Arbitri e Direttori di gara per la disciplina del biliardo internazionale che ha visto la partecipazione di 19 ragazzi liceali.

Un ruolo, quello dell’arbitro, molto delicato poiché non consiste solo nel far rispettare le regole del gioco ma anche nel mediare nelle inevitabili situazioni conflittuali che si verificano su un tavolo di biliardo. Ciò che il corso propone sotto la guida dell'arbitro nazionale federale Achille Bottiglieri è proprio l'abbinamento fra la conoscenza del gioco e del regolamento, le capacità relazionali e comunicative e le competenze psicologiche.

Avere un'approfondita e completa conoscenza del regolamento permette infatti al direttore di gara e all'arbitro di essere non solo più sicuro nel prendere le decisioni durante lo svolgimento della partita, ma anche di essere più credibile e competente agli occhi dei giocatori che sistematicamente possono metterne in dubbio le scelte e criticarne l’operato.
Lavorare costantemente su questo aspetto, con gli studenti che iniziano a ricoprire questo ruolo, diviene quindi fondamentale per il miglioramento delle competenze psicologiche di attenzione, concentrazione, autocontrollo, autonomia di giudizio e gestione dello stress. Tutte componenti essenziali per formare i nuovi Arbitri Federali Studenteschi.

Tali figure potranno operare unicamente in ambito scolastico ministeriale della scuola secondaria di secondo grado e nei campionati provinciali, regionali e nazionali studenteschi istituiti dalla F.I.Bi.S. Chi è in possesso di tale qualifica potrà inoltre accedere ai corsi per diventare Arbitro Federale di vario livello e operare in ambito federale nelle varie manifestazioni previste dalla F.I.Bi.S.