Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

header stecca

Stecca

4^ prova FIBIS PRO - 5^ prova FIBIS OPEN, Quarta domina la scena

images/media/media/news/1664/medium/master.jpg

Il Cannibale si prende anche la tappa di Settimo Torinese. Show di Marcolin che si guadagna la qualificazione al Circuito PRO

 Finale PRO: vince Andrea Quarta su Michelangelo Aniello per 3 a 2
A seguire Matteo Gualemi e Santi Caratozzolo
 
 

NAZIONALI-PRO >

 

NAZIONALI >

 

QUALIFICAZIONI >

 


Due rette parallele sono destinate a non incontrarsi mai. Ci sono universi particolari però, come quello biliardistico, dove questo evento accade e dà vita a qualcosa di unico. Le rette in questione sono Andrea Quarta e Michelangelo Aniello, due campioni che viaggiano sui rispettivi binari ma che spesso incrociano i loro destini quando in palio c'è una finale. E' successo tante volte nell'ultima decade biliardistica, e si è ripetuto anche a Settimo Torinese nella Quarta Prova del Circuito Fibis PRO. Una finale come al solito ricca di spunti e nella quale non è mancato lo spettacolo.

Nel percorso che lo ha visto arrivare all'ultimo atto Quarta ha battuto 3-0 Caratozzolo in semifinale. In precedenza, nella fase a gironi, erano arrivate le vittorie contro Sala e Caria.

Dall'altra parte del tabellone invece Aniello ha eliminato in semifinale Gualemi, mentre nella fase a gironi si era sbarazzato di La Manna, Lopez e Romeo. Un duplice percorso dominante che è confluito in una finalissima ad alto contenuto tecnico.

Nel primo set a scappare via nel punteggio è Aniello, abile a chiudere la partita con un giro da dieci punti che vale il 65-40 finale.

Nel secondo set è ancora battaglia. Sul 53-41 Quarta non riesce a chiudere la contesa e Aniello si riporta a meno tre. Inizia così un finale thriller nel quale Quarta sbaglia per ben due volte il tiro di chiusura. Sul parziale di 59-58 però il “Cannibale” riesce a rialzare la testa facendo suo il set con un'esecuzione chirurgica sul pallino. 62-58 il finale.

La spinta psicologica della vittoria all'ultimo respiro permette a Quarta di partire forte anche nel terzo set. Aniello cerca di rimanere in partita cogliendo due “ciliegie” consecutive, ma Quarta non sbaglia praticamente nulla e riesce così a mettere la testa avanti (67-46 il parziale e 2-1 sul tabellone).

Per consegnare agli archivi il vincitore della Quarta Prova del Circuito Fibis PRO c'è bisogno tuttavia della bella. Nel quarto set infatti Aniello si scatena e vestendo i panni di “MiKing” riesce a ristabilire le distanze imponendosi 60-42.

Nell'ultima e decisiva partita la fortuna volta le spalle ad Aniello e Quarta ne approfitta. Il talento nativo di Nardò controlla il risultato sin dalle prime fasi del match e chiude senza problemi sul 60 a 35 decretando il 3-2 finale.

Queste le parole dei due protagonisti al termine del match.

ANDREA QUARTA

“Il mio percorso in questa tappa è stato abbastanza facile. Nei gironi e in semifinale ho sempre vinto 3-0. In finale però sapevo di trovare un osso duro come Aniello. E' stata una partita complicata, ma ne sono venuto fuori bene. E' più difficile vincere in casa ma quest'anno non mi posso lamentare. Ho vinto infatti a Sant'Antonino e qui a Settimo Torinese. Sono davvero felice di esserci riuscito. Voglio ricordare dopo questa vittoria il mio primo maestro Nenè Gomez. Per me è stato un esempio e come lui non ci sarà mai nessuno. Ci tengo a ringraziare poi tutti i tifosi e i miei amici che mi sostengono sempre”.

MICHELANGELO ANIELLO

“Sono arrivato tre volte in finale su quattro tappe, ma non sono riuscito ancora a vincere. In questa stagione va così, spero di invertire il trend a Saint Vincent. Sono comunque contento, soprattutto dopo questa prova. Mi sento più a mio agio con la stecca e ho cominciato a giocare come piace a me. Perdendo così non c'è nulla da dire. Solo un Andrea Quarta in questo stato di grazia sarebbe riuscito a battermi oggi. L'importante comunque, come dico sempre, è giocare bene. Per il resto i risultati arriveranno. Dedico a mia moglie e ai miei bambini questo secondo posto”.





A Settimo Torinese è stata archiviata anche la Quinta Prova Fibis Open. Ad aggiudicarsi la vittoria è stato Paolo Marcolin che ha battuto 3-2 in finale Francesco Auletta. Con questo successo Marcolin è salito al secondo posto nella classifica generale staccando così il pass per la qualificazione al Circuito Fibis Pro.

A completare il podio dell'ultima prova insieme a Marcolin e Auletta sono stati Torre e Della Torre.


CLASSIFICA GENERALE FIBISOPEN 2018LOCANDINA TECNICA