Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

header boccette

Boccette

17° memorial Giancarlo Altini - Gara Nazionale di Ravenna

Dominio Taverna Verde Forlì: A volo d'Angelo Corbetta, Luca Molduzzi atterrato. Biagini e Vanin sul podio

Il portacolori del Cappelletti Taverna Verde Forlì Angelo Corbetta entusiasma Ravenna: nel Gran premio d’apertura "XVII Memorial G.Carlo Altini", gara nazionale di biliardo a boccette, in ricordo dell’indimenticabile presidente provinciale di Ravenna deceduto in un incidente stradale, che ha inaugurato la stagione nazionale di alto livello svoltasi presso il Circolo dello Sport di Ravenna, Bar Europa e Fratti Classe.
Con questo successo il campione italiano master 2013 Corbetta iscrive per la prima volta il suo nome nell’albo d oro di questa prestigiosa manifestazione; in finale niente da fare per il ravennate Luca Molduzzi superato nettamente da Corbetta per 100 a 43, a completare il dominio del Taverna Verde Forlì si sono piazzati al terzo posto Marco Biagini e Massimo Vanin. Il riminese Enrico Rosa, vincitore nel 2003 e 2010 si è arreso e ai quarti di finale alla pari di Devis Ancarani (Ravenna), Giovanni Cantoni (Imola) e Paolo-Cardinali (Bologna).
Al nono posto si sono piazzati nomi illustri del calibro di Iuri Minoccheri di Forli, Valerio Giacchini (RA), Luca Chidichimo (IMO), Angelo Negrini (RA), Luca Lenini (IMO), Marco Merloni (FC), Paolo Gamboni (RIM), Alberto Andruccioli (RIM), Fabio Falcini (FC), Stefano Camprincoli (FC). Alla kermesse hanno partecipato 144 atleti in rappresentanza di 14 comitati provinciali.
 
Da sinistra: Loris Maraldi, (pres. Circolo dello sport), Dino Graziani (Arbitro)
Loris de Cesari (Pres. Reg.),
Angelo Corbetta, Oriano Amorati (pres. Prov. Ra),
Umberto Morini, Luca Molduzzi, Laura Panfuli.