Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

header boccette

Boccette

Campionati Italiani Master, Lugli puo' far festa

images/media/media/news/1692/master.jpg

Gianni Lugli detronizza Daniele Ricci e conquista il suo primo tricolore Master

Il carpigiano Gianni Lugli sbanca Fermo e conquista il suo primo tricolore master alla settima stagione consecutiva di permanenza nella massima categoria. Lugli aveva ottenuto come miglior risultato il terzo posto nel 2016, ma in questa stagione si è superato ed anche nella classifica della regular season ha realizzato il suo risultato migliore chiudendo a ventisette punti alla pari di Ricci. Il capolavoro di Gianni Lugli è cominciato nell’ultima giornata quando ha superato per 2 set a 0 il tre volte campione italiano master Angelo Corbetta di Forlì eliminandolo dalla cerchia dei sette qualificati alle finali per il titolo e guadagnandosi l’accesso diretto alla semifinale contro il perugino Alessandro Nadery superato poi anch’esso per 2 set a 0. Quest’ultimo grandissima sorpresa del torneo per aver conquistato come neo master un prestigioso podio. E siamo alla finale contro il detentore Daniele Ricci nella naturale veste del favorito ma con una condotta lineare e di sempre alta fattura Lugli sovverte il pronostico dominando i due ultimi set 50-9 e 50-17 e imponendosi per 3 set a 2. Al terzo posto si è piazzato Valentino Cristofori di Massa Lombarda, sconfitto in semifinale da Daniele Ricci per due set a zero, ma capace di sbatter fuori nei quarti il campionissimo (33 tricolori vinti) Iuri Minoccheri di Forlì al terzo set prendendosi la rivincita sulla sconfitta subita quindici giorni prima nella finale dell’italiano di Master Gorizana disputata a Cervia. Al sesto posto si è classificato il cervese Lorenzo Turroni di Cervia e al settimo il cesenate Marino Fabbri e a seguire Marco Mazzarini di Savignano, Cristian Gasperini di Castel Sanpietro Terme, Angelo Corbetta di Forlì e Giuseppe Peruchetti di Brescia. Tutti questi primi undici classificati si guadagnano anche la conferma nella categoria Master per la prossima stagione mentre i cinque piazzati dietro Gianluca Franchini di Ravenna, Luca Beneventi e Carlo Sandrini di Reggio, Massimo Cicali di Firenze ed Enrico Rosa di Rimini sono retrocessi in prima categoria ma hanno la possibilità di riabilitarsi vincendo la poule supplementare di promozione aperta a 66 atleti che assegna tre posti nei master 2018 2019, categoria d’elite alla quale sono già approdati il fresco campione italiano di prima categoria Luca Molduzzi di Ravenna e il vincitore delle gare di selezione Francesco Poletto di Venezia.