Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

header stecca

Stecca

Lutto nel mondo del biliardo italiano

images/media/media/news/624/master.jpg

Si è spento all'età di 82 anni Onofrio "Tonino" Mazzarella, personaggio storico del biliardo italiano.

Nella foto: Onofrio Mazzarella osserva Paolo Coppo al tiro



Con la scomparsa di Onofrio Mazzarella, l’ “implacabile” come lo aveva ricordato la rivista “il Biliardo”, un altro importante tassello del mosaico di questo sport unico e irripetibile come i personaggi che lo hanno praticato nel tempo.
E Mazzarella, con i suoi 9 tricolore e le numerose piazze d’onore conquistate nel corso della luminosa carriera, faceva parte dell’èlite, di quei Campioni dal valore assoluto innato che sapevano ben coniugare le doti tecniche con quelle del ragionamento, della giusta scelta del tiro in ogni occasione.
Onofrio Mazzarella, che ha incrociato la stecca con i più grandi giocatori, uno per tutti il rimpianto Paolo Coppo, lascia una traccia profonda nel biliardo meneghino, lui nativo della Campania ma lombardo di adozione sportiva.
Fra tanti successi, ci piace ricordare il titolo italiano a 5 birilli della categoria Nazionali conquistato a Jesi nel 1973 come pure quello di Goriziana del 1980 in quel di Brescia.
Il nostro ricordo accomuna quello di tutti gli appassionati del bel gioco e della tecnica raffinata: di ciò Onofrio Mazzarella è stato un autorevole testimone.

Il Presidente F.I.Bi.S. Andrea Mancino con tutto il Consiglio Federale, Claudio Bono con tutta la Sezione Stecca, partecipano al dolore di tutta la famiglia per la scomparsa del caro Tonino.


Attilio Sessa alla battuta e Onofrio Mazzarella che ne osserva l'esecuzione