Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo
×

Attenzione

JFolder: :folder: Il percorso non è una cartella. Percorso: /var/www/html/fibis/images/media/media/comitati/stecca/fotogallery/73

header stecca

Stecca

37esimo Gran Premio di Goriziana

images/media/media/news/230/master.jpg

Palais Saint Vincent - Dal 9 al 24 novembre 2013


In finale vince Crocefisso Maggio su Giovanni Muro per 2 a 1
Seguono Antonio La Manna e Carlo Diomajuta

IL GRAN PREMIO IN TV


Crocefisso Maggio è il 37°Re di Goriziana di Saint Vincent: il fuoriclasse ha ulteriormente impreziosito il personale palmares con il sigillo che vale la presenza nell'Albo d'Oro della manifestazione.
Maggio ha regolato nella finalissima Giovanni Muro, partenopeo doc che oggi gioca sotto le insegne di Caserta; alle loro spalle, titolari della terza piazza, si sono classificati Antonio La Manna (BN) e Carlo Diomajuta (PE), quest'ultimo figlio d'arte ed ottimo testimone del prosieguo biliardistico familiare.
C'è voluta la bella per stabilire il successore di Riccardo Belluta, vincitore dell'ultima edizione che si giocò due anni or son; il match, veramente avvincente ed incerto fino alle ultime giocate, si è risolto con un tiro a perdere di Muro costretto a replicare ad una "bevuta" di Maggio con rimanenza della propria biglia in mezzo ai birilli. Muro cercava l'accosto ma la sua biglia, dopo aver toccato quella avversaria e realizzato punti, ne abbatteva un altro consegnando così a Maggio i punti necessari per chiudere l'incontro. Ma occorre dire che i due finalisti hanno dato spettacolo per l'intera durata dell'incontro (si giocava al meglio delle tre partite ai 400 punti) raccogliendo i consensi del numeroso pubblico assiepato sulle tribune.
Per cui possiamo dire che il 37° Grand Prix di Goriziana ha offerto fino alle ultime fasi ogni tipo di emozione, peculiarità d'altronde di questo torneo che si gioca ancora nella classica disciplina "semplici e doppi". Si è così chiusa un'altra memorabile pagina del biliardo sportivo che sul parterre del Palais trova il miglior contesto da offrire ai giocatori e l'irripetibile sostegno da parte del Casino de la Vallée, partner per eccellenza della New Project che su mandato Fibis organizza e gestisce le migliori espressioni del circuito agonistico nazionale.
Ma, purtroppo, questa edizione verà ricordata anche per la scomparsa del Direttore di Gara Giordano Pianezzola (n.d.r. del 24 novembre u.s.): il male che non perdona gli ha tolto la gioia di esserci insieme con il collega Orfeo Sarto, con il quale da anni aveva formato una coppia affiatatissima nella gestione della kermesse.

La cerimonia di protocollo, dopo gli interventi del Presidente federale Fibis Andrea Mancino, di Marco Fiore in rappresentanza del Casino de la Vallée di Saint Vincent e di Claudio Bono, Responsabile nazionale della sezione stecca, si è conclusa con la premiazione di atlete e atleti alla quale sono intervenuti, oltre ai suddetti, Raffaele Di Gennaro, Responsabile Fibis del Grand Prix, e Franco Gomiero, Presidente Fibis Valle d'Aosta.
Alla Manifestazione, Festa del Biliardo con la B maiuscola, hanno partecipato oltre 1700 giocatori provenienti da tutta l'Italia sotto l'abile Direzione di Gara di Orfeo Sarto; le fasi salienti sono state riprese da Rai Sport 2 con il commento tecnico di Auro Bulbarelli, per un graditissimo ritorno, e di Claudio Bono per una consuetudine consolidata. 
Sabato 9 BATTERIE >
Domenica 10  BATTERIE >
Lunedì 11BATTERIE >
Martedì 12BATTERIE >
Mercoledì 13BATTERIE >
Giovedì 14BATTERIE >
Venerdì 15BATTERIE >
Sabato 16BATTERIE >
Domenica 17BATTERIE >
Lunedì 18BATTERIE >
Martedì 19BATTERIE >
Mercoledì 20BATTERIE >
Giovedì 21BATTERIE >
  
Venerdì 22BATTERIE >
Sabato 23BATTERIE >
Domenica 24TABELLONE FINALE >

GRAN PREMIO GORIZIANA 2013 LOCANDINA