Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

header stecca

Stecca

Grand Prix delle Nazioni: Mascia vince il Meeting di Calangianus

images/medium/GP_Nazioni_Premiazioni_Alessandro_Mascia2.jpeg

Alessandro Mascia conquista il trofeo del "Grand Prix delle Nazioni - 7^ Meeting Città di Calangianus" battendo in finale 2-0  Michealngelo Aniello. Alle loro spalle Massimo Caria e Gaetano Romeo.
L'atleta sardo (CSB Brend di Cagliari) vince un po' a sorpresa l'evento (sotto l'egida della Conféderation Europeenne de Billard) che, dallo scorso mercoledì, ha visto l'alternarsi di 28 tra i migliori atleti provenienti da tredici nazioni europee a cui si sono aggiunti 4 atleti che si sono qualificati dalle selezioni svoltesi in Sardegna. E appartiene proprio al 'Team Sardegna' il vincitore Mascia che non ha vestito quindi il gilet azzurro bensì quello con tanto di 4 mori e la scritta Sardegna sulla schiena. Un talento il suo che partita dopo partita lo ha portato a lasciare sul campo atleti come Kasper Kristoffersen, Fabio Mura, Massimo Caria ed infine Michelangelo Aniello.

Un successo quello di Calangianus che premia l'impegno non solo del Comitato Regionale sardo capitanato da Paolo Scaramuzzi e del CSB Luchy Club che ha ospitato le gare, ma anche della città di Calangianus con il sindaco Fabio Albieri e la Regione Sardegna soprattutto nella persona dell'Assessore al Turismo Giovanni Chessa che da subito hanno sposato e sostenuto l'evento.

Il Grand Prix, considerato un po' l'evento zero in vista dei Mondiali del prossimo marzo, ha quindi superato l'esame. Ora la cittadina della Gallura si prepara ad ospitare l'evento iridato che si svolgerà all'interno del nuovo polo fietistico che sarà inaugurato proprio con la kermesse biliardistica.