Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

Contributi a fondo perduto in favore ASD: lunedì 15 giugno via alla presentazione delle richieste

images/large/large/large/medium/LOGO_FIBIS_centrato_grande.jpg
Federazione

Con decreto dell’Ufficio Sport del Governo sono stati stanziati contributi a fondo perduto per le associazioni e società sportive dilettantistiche iscritte al Registro Coni alla data 23 febbraio 2020.

In particolare sono stati previsti due tipologie di contributo tra loro alternative:

  1. Contributi per i canoni di locazione 
  2. Contributi in funzione dell’attività effettivamente svolta dalla associazione o società sportiva dilettantistica.

La procedura per la richiesta dei contributi per i canoni di locazione sarà aperta da lunedì 15 giugno e sarà possibile presentare la domanda entro le ore 20, 00 del 21 giugno.

Per presentare la domanda sarà necessario richiedere il Pin indicando mail e codice fiscale del legale rappresentante dell’associazione.

A tal fine si invitano, in via preliminare, tutte le asd/ssd affiliate a verificare sul registro Coni la correttezza delle informazioni riportate ed in particolare i dati del legale rappresentante.

Qualora fosse cambiato, rispetto alla data del 23 febbraio 2020, dovrà essere fatta immediata richiesta di modifica inviando il verbale e la variazione IVA a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e alla segreteria federale (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) in modo da consentire l’allineamento dei dati.

La domanda prevede che siano indicati: i dati del contratto di locazione registrato presso l’Agenzia delle Entrate, l’importo mensile e annuale del canone, il regolare pagamento dei canoni fino al 31.12.2019.

Il contributo sarà determinato in misura pari alla somma dei canoni previsti dal contratto da marzo a maggio 2020, al netto della riduzione del 50% spettante ai sensi dell’art. 216, co.3, del decreto rilancio, del credito di imposta pari al 60% dei canoni corrisposti, dei contributi ricevuti dagli Organismi affilianti per l’emergenza Covid 19 e dei contributi in conto canoni richiesti ad Enti Pubblici. 

Ad esempio in caso di canone mensile di euro 1.000, in mancanza di altri contributi e di utilizzo del credito di imposta del 60%, il contributo sarà pari ad euro 1.500 che sarà versato sul conto corrente dell’associazione.

Si precisa che il decreto prevede la possibilità per l’ufficio sport di limitare ad un massimo di 600 euro mensili il contributo erogabile in caso di fondi insufficienti.

Il secondo tipo di contributo sarà invece erogato alle asd/ssd che non hanno i requisiti per partecipare al primo.

In questo caso sarà possibile presentare la domanda solo alle asd/ssd che hanno almeno 50 tesserati che partecipano alle attività agonistiche didattiche e formative organizzate dalla federazione e in cui operi almeno un istruttore federale.

Al fine di valutare le attività dei tesserati sarà necessario farsi rilasciare apposita attestazione degli uffici federali.

Il contributo massimo erogabile è pari ad euro 800 fino ad esaurimento delle risorse.

 

           
                                                              Il Presidente
                                                           Andrea Mancino