Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo
×

Attenzione

JFolder: :folder: Il percorso non è una cartella. Percorso: /var/www/html/fibis/images/media/media/comitati/stecca/fotogallery/224

header stecca

Stecca

3ª prova B.T.F. 2015-2016, capolavoro di Francesca Marino

images/media/media/news/1047/master.jpg

Strepitosa vittoria per la giocatrice lombarda al C.S.B. Billiard's Club di Desio

Finale: Francesca MARINO - Raffaella UGGE' 3 a 1
Seguono Daniela ROMITI e Cristina FIORI
RISULTATI TABELLONE FINALE >

Terza tappa e terza vincitrice diversa. La B.T.F. 2015/2016 non smette di regalare emozioni in questa stagione.
Al C.S.B. Billiard's Club di Desio è arrivato il successo di Francesca Marino al termine di una prova come al solito equilibrata fino alla fine.
L'atleta milanese si è imposta dopo aver superato Orietta Capitanio negli ottavi, Paola Luzzi nei quarti e Daniela Romiti in semifinale.

Nella finalissima invece a contendere la vittoria alla Marino è stata Raffaella Uggè. Una sorta di remake dei quarti di finale andati in scena nella precedente tappa di Macerata Campania.
Questa volta però ad avere la meglio è stata Francesca Marino con un perentorio 3-1 che le ha permesso di ergersi al primo posto momentaneo, insieme a Daniela Romiti, nella classifica generale (clicca sull'allegato presente nella pagina per consultare la classifica).

Un rendimento costante quello della Marino fino a questo punto della stagione, a testimonianza di un percorso di crescita che quest'anno sta toccando vette altissime.


"Rispetto agli anni passati – ha commentato l'atleta lombarda – sento di essere migliorata nel mio gioco. Mi sono accorta però che quello che sta risultando decisivo è soprattutto il cambio dal punto di vista mentale. Si può essere infatti bravi giocatori, ma se si perde lucidità o se ci si lascia prendere dalle emozioni nei momenti importanti, non si riesce ad esprimere tutto il potenziale. In passato ho perso tante partite così. Ecco perché ho lavorato molto su questo aspetto per cercare di rimanere sempre concentrata, qualsiasi cosa accada al tavolo. Fortunatamente ho al mio fianco una guida come Piero Pollastri che, oltre a seguirmi dal punto di vista tecnico, mi ha sempre istruito anche per ciò che concerne l'aspetto mentale del gioco, mettendomi al riparo dai pericoli della vanità.
Quest'anno quindi sento di essere in qualche modo più completa e competitiva, nonostante il livello si sia alzato vertiginosamente.
Le new entry come Romiti, Sambucci e Pulcini stanno esprimendo un ottimo gioco e questo non fa che equilibrare il tutto. In ogni tappa può vincere davvero chiunque e i match sono un'autentica battaglia, come accaduto nell'ultima semifinale contro la Romiti.
Ci eravamo affrontate già nell'ultimo atto della prima prova e in quell'occasione era stata lei ad avere la meglio. Questa volta invece sono riuscita ad impormi alla distanza nonostante mi abbia messo nuovamente a dura prova. E' una giocatrice molto forte, alla quale non si possono concedere spazi di manovra. Stesso discorso anche per Raffaella Uggè, la mia avversaria nella finale. Anche lei è sempre pericolosa con il suo gioco ragionato e costruito che a me piace tantissimo. Ho cercato per questo di concederle il meno possibile, riuscendo a gestire la partita fino alla fine e a chiuderla in modo convincente.
Questo successo comunque non cambia nulla. Personalmente non mi pongo nessuna prospettiva per il futuro. Nel momento in cui si tracciano questi tipi di schemi mentali, si ha già perso. Ovviamente dentro di me sono molto felice per questa vittoria e per la posizione in classifica ma, così come è dannoso lasciarsi abbattere da una sconfitta, allo stesso modo è sbagliato cavalcare l'onda dell'entusiasmo perché si creano aspettative inutili. E' proprio su questo punto che sto cercando di lavorare, per alleggerire ogni pressione ed affrontare il finale di stagione nella più totale serenità".

Una Francesca Marino nuova dunque e decisa ad essere ancora protagonista anche in futuro.

Il prossimo appuntamento con il grande biliardo femminile intanto è previsto per il weekend del 28-29 maggio ad Altavilla Vicentina con la
4ª e ultima prova B.T.F.

La Federazione Italiana Biliardo Sportivo ringrazia la famiglia Minardi per l'ottima organizzazione e l'ospitalità riscontrata presso il C.S.B. Billiard's Club di Desio. Un ringraziamento va anche a Luigi Dossena per le foto e a Fabrizio Satta per la produzione web degli incontri in streaming.

CLASSIFICA FEMMINILE BTFLOCANDINA 3A PROVA BTF 2015 2016