Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

header stecca

Stecca

Finale Nazionale Campionati Regionali a Squadre

images/media/media/news/504/master.jpg

13-14 settembre 2014 - Palabiliardo di Rho


I prossimi 13 e 14 settembre il Palabiliardo di Rho torna ad essere capitale della stecca con la finale nazionale a squadre, competizione fortemente voluta dalla sezione stecca della Federazione.
L’attenzione che quest’ultima pone nei confronti dei propri tesserati e organi periferici era già risultata chiara durante una riunione avvenuta tempo fa dove appunto era stata fatta presente la necessità di organizzare una fase nazionale per le squadre vincitrici dei rispettivi gironi regionali.
A questa fase nazionale partecipano quindi le squadre composte da tutti i giocatori che hanno partecipato e vinto le proprie fasi regionali, una sorta di premio quindi concesso alle regioni che durante l’anno concluso hanno svolto l’attività sportiva costantemente, dichiarando quindi la squadra campione tra i campioni.
Al fine di poter organizzare la kermesse in soli due giorni, per evitare quindi eccessivi costi alle squadre, la sezione stecca ha pensato di organizzare il campionato in una sede abbastanza ampia a disputare i primi otto incontri su 16 biliardi contemporaneamente.
Il CSB Palabiliardo di Rho ha subito condiviso il progetto.
Sabato 13 settembre si svolgeranno le fasi eliminatorie, mentre domenica 14 le due semifinali e la finale, il tutto organizzato in modo che si possa finire nel tardo pomeriggio e permettere il rientro delle squadre in un orario ragionevole.
Questa attenzione è anche la ragione per cui l’idea di includere la finale nazionale a squadre nella kermesse di Saint Vincent è stata al momento abbandonata: come tutti sanno ai campionati italiani le prime categorie giocano all’inizio mentre le altre nei giorni conclusivi. Ciò comporterebbe l’obbligo per la squadra (formata da un minimo di sei giocatori – due di 1° categoria, due di 2° categoria e due di 3°) di dover rimanere sul luogo di gare per tutta la durata della manifestazione, dovendosi caricare di un costo piuttosto elevato.
E’ inoltre intenzione della sezione stecca di proporre alla commissione tecnica della stessa per le prossime stagioni agonistiche lo svolgimento del campionato a squadre regionale in due serie: una dedicata alla seconda e terza categoria, e una dedicata alla prima categoria – master -  nazionali e nazionali pro. Chiaramente verrà lasciata totale libertà per quanto concerne la struttura dei campionati provinciali a squadre in funzione del rispetto delle numeriche di tesseramento di ogni comitato.

Calabria, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia 1, Lombardia 2,  Lombardia 3, Piemonte 1, Piemonte 2, Puglia 1, Puglia 2, Sardegna, Sicilia, Toscana 1, Toscana 2 e Veneto: queste le squadre che si contenderanno il titolo di campione italiano a squadre nazionale. L’appuntamento è quindi a settembre.

CAMPIONATO ITALIANO SQUADRE FINALE NAZIONALEGRIGLIA INCONTRI