Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

header stecca

Stecca

CAMPIONI DEL MONDO!

images/medium/WhatsApp_Image_2019-01-13_at_19.05.34.jpeg

1° Campionato Mondiale per Squadre Nazionali - 10-13 gennaio 2019

"La possibilità di vivere ad occhi aperti i sogni è privilegio per pochi…ancora più quando questi, alla fine, si trasformano in realtà. 
Accompagnare la Squadra Italiana e vederla diventare Campione del Mondo di Biliardo Sportivo mi ha dato un’emozione grandissima. Il team azzurro è composto da Atleti che hanno saputo fare 'gruppo', sostenersi nei momenti di 'alta tensione', supportarsi, incoraggiarsi a vicenda e gioire alla fine di ogni sfida. E questi comportamenti sono stati la normalità anche nel 'tempo libero'... ed uno dei momenti che porterò nel cuore è stato l’abbraccio di tutti ad Andrea Quarta per festeggiare insieme l’arrivo della piccola Arianna. 
Respirare aria di sport allo stato puro e rendersi conto di quanto sia amato lo sport del biliardo in tutte le Nazioni partecipanti al mondiale di Lugano ha reso ancor più bella la vittoria. 
Il livello tecnico è cresciuto e, laddove il divario era più evidente, è stato compensato dalla carica agonistica degli Atleti che hanno interpretato e onorato la competizione mettendo ciascuno tutto se stesso. Questi traguardi si raggiungono solamente con il supporto delle istituzioni e, come sempre, la nostra Federazione ha fatto sì che le condizioni fossero le migliori. 

Un grazie alla Segreteria Federale, alla Comunicazione e alla Sezione Stecca. 

Un ringraziamento doveroso va alla Federazione Svizzera che ha organizzato un Campionato del Mondo di altissimo livello senza trascurare nessun dettaglio.

Un ringraziamento allo staff di Billiard Channel che ha contribuito fortemente alla riuscita dell'evento dimostrando una professionalità ineccepibile, segno di come la nostra Federazione sia in grado di essere competente anche a livello televisivo. 

Un ringraziamento sentito invece, voglio rivolgerlo ai tanti tifosi italiani che ci hanno raggiunto oltre confine per sostenere la loro Squadra: vederli sugli spalti ad incitare gli Atleti italiani e ad applaudire gli Atleti delle altre Nazioni mi ha riempito di orgoglio. 

Dei 'miei” ragazzi voglio solamente dire che sono stati fantastici, Atleti con la “A” maiuscola; da loro ho imparato ancora una volta cosa vuol dire 'amare il biliardo'. Questa è l’unica strada da percorrere per i Giochi Olimpici di Parigi 2024."

(Stefano Gibertoni, CT della nazionale campione del mondo)

 

WhatsApp Image 2019 01 15 at 11.38.03

 

Domenica 13.01 - Giornata finale

Una finale tutto tranne che scontata quella del primo Campionato del mondo a squadre di biliardo svoltosi a Lugano: l'Italia vince a pieno titolo sbaragliando gli avversari e senza subire una sola sconfitta.


Il team azzurro ha dato prova delle capacità tecniche uniche al mondo che a diritto lo collocano sul tetto del mondo. Un capolavoro è la parola che riassume ciò che gli alfieri azzurri sono riusciti a compiere partita dopo partita.


La giornata inizia con la semifinale A che ha regalato la prima sorpresa della giornata: l'Argentina, una delle favoritissime del campionato, è stata sconfitta dai "cugini" dell'Uruguay in un derby che si è giocato fino all'ultimo colpo e si è deciso poi con la staffetta finale. La semifinale B ha visto una delle classiche del panorama sportivo per eccellenza, con Italia e Germania faccia a faccia agguerrite e determinate. Gli azzurri hanno strapazzato i tedeschi con un secco 3-0 (due singoli e un doppio) senza quindi bisogno di giocare la staffetta.


La finale con l'Uruguay parte forte con Andrea Quarta che parla chiaro sin da subito con la freddezza del "cannibale" (questo il suo soprannome) che non perdona. In scia la coppia Daniel Lopez e Matteo Gualemi che hanno dosato l'uno la tattica e l'altro la realizzazione. A chiudere l'opera azzurra un tenore di questo sport: Michelangelo Aniello che porta l'Italia al titolo.

Suo l'ultimo set dettato da grande tenacia unita a tecnica sopraffina. Determinante nei primi incontri in campo e al fianco del ct poi, il supporto di Alberto Putignano attore di giocate mirabolanti. Soddisfatto il ct Stefano Gibertoni: "Un team di altissimo livello che ha saputo vivere la competizione con i veri valori dello sport. Il segreto di ogni squadra vincente sta nella forza di mantenere la concentrazione e perseguire l'obiettivo con sacrificio e determinazione". Missione compiuta quindi.


Ora si guarda a Brandeburgo dove ad aprile si svolgeranno i campionati europei. L'Italia campione del mondo cercherà di riportare a casa anche il titolo europeo.

 

RASSEGNA STAMPA

Tuttosport

Corriere della sera

pdf Tuttosport_14.01.19 (557 KB)

pdf La Gazzetta dello Sport (109 KB)

pdf IlGiorno 14.01.19 (232 KB)

Sport Mediaset

La Domenica Sportiva

Gazzetta TV

Civico 20 News

La Gazzetta del Mezzogiorno

Corriere del Ticino

AO Il tempio dello Sport

Sport Fair

RSI Sport

Mondiali.it

Radio Cusano Campus

Striscia la Notizia

Primo piano 24

La Stampa

 

Sabato 12.01/3^giornata

Giornata finale a Lugano al primo campionato del mondo a squadre di biliardo. Il percorso dell'Italia è stato esemplare, a conferma della propria capacità tecnica nella specialità cinque birilli.

Percorso netto per gli Azzurri che dopo aver battuto la Francia 5-0 e chiuso in testa il proprio girone, ai quarti si sono trovati di fronte la Danimarca.

I due singoli scaldano gli spalti del padiglione Conza: Andrea Quarta parte subito forte lasciando il danese Erling all'angolo 100-34. Stesso copione sul biliardo di Aniello che ferma Mortensen con lo stesso punteggio.

Più in salita il doppio Lopez-Gualemi che si sono trovati il duo Hendriksen-Sonderby che non ti aspetti. E' la freddezza e l'esperienza di Lopez che ridanno fiducia e, colpo dopo colpo, sbloccano la partita chiudendo 100-74, risultato che ha portato l'Italia alla conquista della semifinale.

Decisivo sarà quindi ancora una volta lo scontro con la Germania, che ha battuto per il rotto della cuffia 3-2 (alla staffetta) una Francia campione d'Europa in carica.

Spettacolo assicurato perché oltre a Italia-Germania si contenderanno la finale anche Argentina-Uruguay - che hanno avuto la meglio rispettivamente sulla Spagna (3-0) e la Svizzera (3-2), in un derby sudamericano che promette scintille.

La finale si giocherà alle 15.30.

 

 

Venerdì 11.01/ 2^ giornata

Il primo campionato del mondo a squadre si avvia alla conclusione.

Al padiglione Conza di Lugano la seconda giornata ha fornito le squadre che oggi si scontreranno ai quarti di finale.


L'Italia, completata da Andrea Quarta che ha raggiunto ieri i compagni di squadra per la nascita della primogenita Arianna, ha completato il proprio girone incontrando Lussemburgo e Francia a serata inoltrata.
I singoli di Daniel Lopez e Alberto Putignano non lasciano tregua a Goedert e Pereira che soccombono rispettivamente 101-17 e 100-53 ai due azzurri. Diciassette minuti la durata della partita a senso unico nel doppio di Michelangelo Aniello-Matteo Gualemi ai danni di Degreef-Susca: la grinta di Aniello ha dettato le regole che hanno portato al punteggio finale di 100 a 7. Nella staffetta non va tutto liscio. Sorprendentemente il Lussemburgo aggredisce l’incontro sin dal primo colpo lasciando l’Italia in svantaggio nelle prime due frazioni. Ogni set degli azzurri è però stato in rimonta conquistando punto dopo punto, e l’orgoglio e la differenza tecnica hanno alla fine prevalso: Aniello nella frazione finale ha messo all’angolo i lussemburghesi 160-105 facendo volare l'Italia ai quarti.

Anche con la Francia la storia si ripete: il secco 5-0 non lascia dubbi.

Singoli

Andrea Quarta - Jublot Maxime : 111- 68
Michelangelo Aniello - David Nicolas : 107-64

Doppio

Lopez,Gualemi  - Carreau ,Guerin : 187-84

Staffetta

Italia - Francia : 161-85

 

 

Giovedì 10.01 / 1^ giornata

 

Ai mondiali a squadre di biliardo in corso a Lugano l'Italia parte bene e gli azzurri non deludono. Il Belgio - primo avversario - non è riuscito a scalfire la grandeur tecnica degli azzurri. Nel singolo Michelangelo Aniello e Matteo Gualemi chiudono i primi due match (rispettivamente 107-40 e 101-40) senza difficoltà. Nel doppio, il duo Daniel Lopez-Alberto Putignano si impone 100-70 su Yves-Memmi. Anche la staffetta non riserva sorprese e l'1 a 0 dell'Italia (161-70) conclude la prima parte del girone C a loro assegnato. Il copione si ripete anche con la seconda squadra avversaria affrontata, la Repubblica di San Marino, con il toscano Gualemi che nel singolo la spunta 105-92 su Maurizio Gobbi e il barese Aniello che chiude 107 a 33 a danno di Walter Gasperoni in soli 17 minuti. 103 a 44 è il risultato del doppio dove ancora una volta la coppia Lopez-Putignano si alterna sul tavolo in perfetta sintonia, ognuno portando il proprio talento tecnico e mettendolo in pratica nel momento più opportuno.
La staffetta ripropone la storia dei primi tre incontri e gli azzurri chiudono vittoriosi la prima giornata (161-73).
Pronostici rispettati quindi visto che, oltre all'Italia, anche le altre favorite (Argentina, Germania, Svizzera) hanno chiuso a punteggio pieno.
Oggi l'Italia dovrà vedersela con il Lussemburgo e la Francia, capitanata dal temuto Jublot, che ieri nel doppio ha portato, da solo, subito un parziale di 50-0 ai lussemburghesi Pereira e Goebert.

(foto Max Cattaneo)

1
2
3
4
5
6
7
8
10
46
15
20
30
47
48
49
49658207_10216674454326995_3268911656368865280_n
49844879_10216674434326495_6754127920282730496_n
50244620_10216674440686654_82613541319737344_n
11
12
13
14
23
24
25
29
28
WhatsApp Image 2019-01-12 at 12.38.55 (1)
WhatsApp Image 2019-01-12 at 12.38.55
WhatsApp Image 2019-01-12 at 12.38.57
WhatsApp Image 2019-01-12 at 12.38.56
WhatsApp Image 2019-01-12 at 12.38.54
WhatsApp Image 2019-01-13 at 10.37.27
WhatsApp Image 2019-01-13 at 10.37.30
WhatsApp Image 2019-01-13 at 10.37.31 (3)
WhatsApp Image 2019-01-13 at 10.37.31 (4)
WhatsApp Image 2019-01-13 at 10.37.31 (7)
WhatsApp Image 2019-01-13 at 10.37.31
WhatsApp Image 2019-01-13 at 10.37.31 (1)
WhatsApp Image 2019-01-13 at 10.37.31 (2)
WhatsApp Image 2019-01-13 at 10.37.31 (5)
WhatsApp Image 2019-01-13 at 10.37.31 (6)
49342284_10216700541779165_6457112699628158976_n
49344713_10216704729363852_8545209607193100288_n
49413426_10216700556219526_29973172304478208_n
49424659_10216701071392405_798540978465013760_n
49467898_10216704684562732_1485404311788716032_n
49612750_10216704667442304_5266484208250912768_n
49723861_10216700556379530_7005447197168762880_n
49767918_10216704683242699_7428591232051314688_n
49787648_10216704711683410_2926675064357126144_n
49793825_10216704697283050_3519083601461248000_n
49805552_10216704699163097_3406195729025204224_n
49810346_10216700552699438_13147302914949120_n
49813259_10216701960734638_6239377172188889088_n
49828815_10216704695923016_7764117680692396032_n (1)
49840108_10216704695843014_1753911717080858624_n
49840164_10216704709963367_2484026294493249536_n
49848560_10216704706043269_1136482736324739072_n
49855745_10216701068712338_4750680432960339968_n
49864251_10216701075392505_7849069337783566336_n
49864511_10216704688122821_6757542745700564992_n
49864698_10216704682162672_5693911231765676032_n
49896160_10216704709843364_5510306349138837504_n
49896162_10216704736724036_1064366357069430784_n
49896225_10216704694522981_7931256491930025984_n
49896999_10216700549979370_7396942064723689472_n
49897363_10216701994095472_6331998171991900160_n
49897761_10216701947174299_6628014585116884992_n
49898724_10216704710123371_6856016046466269184_n
49898913_10216704683162697_8366376347332771840_n
49899499_10216701068792340_733591430747914240_n
49899942_10216704715683510_6599817321659760640_n
49900110_10216701955214500_5070637998815576064_n
49900288_10216704689562857_6419671691592466432_n
49938314_10216704685642759_632420422368886784_n
49938778_10216704724403728_7136217384985034752_n
49939000_10216704719283600_3530740799832588288_n
49946984_10216701048831841_3470081134170210304_n
49947335_10216704696043019_6604555362076983296_n
49947453_10216702005695762_4559522871818321920_n
49947997_10216704714123471_4021726209682440192_n
49948188_10216701075552509_7415216927229870080_n
49948587_10216700543259202_7728559255606788096_n
49948843_10216704705083245_7208633600202244096_n
49949477_10216701956854541_5848743428396941312_n
49949772_10216704719803613_5402583793351524352_n
49949895_10216702009375854_3212759077847302144_n
50000112_10216701986935293_2206400025091637248_n
50014450_10216700557419556_2635996788774928384_n
50018856_10216701076752539_4175532510425382912_n
50018920_10216704724163722_4709095245340475392_n
50020375_10216701075672512_5591202728173895680_n
50035192_10216704689322851_5741719333076205568_n
50041690_10216700553019446_9089213725432348672_n
50055578_10216700554139474_7262306573844742144_n
50073195_10216701071512408_2192800084163297280_n
50077692_10216700549859367_5376753593745408000_n
50094307_10216701956534533_7551807143624572928_n
50099103_10216704694602983_8646076776700706816_n
50104955_10216700545259252_638886487043080192_n
50117209_10216700542939194_6186643585203437568_n
50127153_10216704715443504_727336231788085248_n
50208986_10216704692242924_3597267012864180224_n
50217981_10216704729163847_9000745220270194688_n
50247460_10216701961854666_8713060734461804544_n
50280439_10216701983695212_177374998204252160_n
50286228_10216701076672537_4924472285978427392_n
50308286_10216704703923216_3346312378701578240_n
50327216_10216704689442854_5021598500316512256_n
50343419_10216704688322826_7035352775277936640_n
50396421_10216701070392380_6934502085559844864_n
50398046_10216700549699363_3006467538012864512_n
50411568_10216700552899443_2453162925792165888_n
50420048_10216701994935493_1744999518207737856_n
50423309_10216701955134498_1628805757904355328_n
50485453_10216704729283850_921207344677781504_n
50548289_10216701074392480_4463271688347320320_n
50612223_10216701962094672_8381911866812661760_n
50626209_10216700555179500_1412340754805686272_n (1)
50626209_10216700555179500_1412340754805686272_n
stefano