Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

header stecca

Stecca

5^ Meeting "Città di Calangianus": Diomajuta vince un torneo dal sapore mondiale

È  finito forse nel modo più inatteso il 5^ Meeting "Città di Calangianus", una quattro giorni di Biliardo (dal 12 al 15 settembre) con la B maiuscola in scena alla sala Luchy Club in concomitanza con la Festa annuale di Calangianus. 128 gli iscritti (in 16 batterie da 8) che si sono sfidati a colpi di stecca.
Carlo Diomajuta ha vinto la finalissima contro un Andrea Ragonesi in giornata di grazia. Una partita al cardiopalma conclusasi sul filo di lana della bella, avvincente e forse contro ogni pronostico perché Ragonesi aveva fatto vittime illustri sul suo percorso. In sequenza l'"infantprodige" del biliardo italiano aveva avuto la meglio su Matteo Gualemi, Daniel Lopez e Gaetano Romeo. Dall'altra parte del tabellone, Carlo Diomajutaaveva superato Davide Rizzo, Camilo Gomez e la grande sorpresa Matteo Sanna, orgoglio della Sardegna in questa manifestazione, approdato alle semifinali al termine di vincenti prestazioni superlative contro Salvatore Mannone e Antonio La Manna. Un'occasione per tutti gli appassionati sardi di potersi confrontare e vedere da vicino i grandi campioni di questo sport. La Sardegna biliardistica era quindi quasi tutta presente con le sue eccellenze: dal Campione Sardo Master 2018/19 Fabio Mura, agli altri Master Antonello Nicolò, Matteo Sanna, Maurizio Congiu, Alessandro Mascia, Giacomo Marginesu, Geppino Camboni, Danilo Fois, Tomaso Muntoni, Gavino Pirastru, Gianni Salvatore, Roberto Saba e il giovanissimo neopromosso Federico Piras.Ancora una volta ha prevalso la regola che a Calangianus non si può vincere due volte. Così, dopo Salvatore Mannone nel 2015, Matteo Gualemi nel 2016, Davide Martinelli nel 2017 e Gaetano Romeo nel 2018, Carlo Diomajuta entra nell'Albo d'oro di questa manifestazione, che in questa edizione ha visto alternarsi sui tavoli diversi atleti che saranno protagonisti della nuova stagione, non solo della Fibis Challenge (Casinò di Sanremo 28/9-7/10), ma anche dei Mondiali di (16-20 ottobre).

 

La stecca di Diomajuta è la migliore al meeting "Città di Calangianus"

 

 

 

 

Anche quest'anno sono aumentati gli iscritti. Ben 128 (16 batterie da 8) che daranno vita ad un tour de force organizzativo Non indifferente.

 

Il via domani 12 Settembre alle 14,30 con le prime batterie. Poi venerdì 13, sempre dalle 14,30, mentre Sabato e Domenica si comincia alle 10,00 per arrivare al tabellone finale che avrà inizio nel primo pomeriggio.

 

Ultima  suggestiva considerazione: a Calangianus vincono i Campioni L' albo d'oro della manifestazione ha visto vincitori oltre a Gaetano Romeo lo scorso anno, tre ex Campioni del Mondo: Davide Martinelli nel 2017, Matteo Gualemi nel 2016  e Salvatore Mannone nel 2015.