Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

header carambola

Carambola

Europeo a Squadre, il resoconto del turno di qualificazione

images/media/media/news/1094/master.jpg

Le squadre italiane tornano a casa con risultati più che soddisfacenti



Sono state rispettate le previsioni per l’accesso alle finali europee di Porto per il prossimo giugno.

Le squadre italiane tornano a casa con risultati più che soddisfacenti, specialmente "La Biglia" di Modica che si è classificata terza in un girone considerato tra i più forti di quelli in gara nelle varie sedi in Europa. Di particolare interesse la media generale del team (0,906) grazie a incontri che hanno portato i nostri atleti a sfiorare la piena vittoria con squadre più titolate.
La Biglia ha incontrato per prima una squadra austriaca vincendo 3 incontri su 4. Sugli scudi Papa con un fantastico 40-27 in 25 riprese, media 1,600 e serie di 11.
Sul tavolo accanto Cortese si è aggiudicato agevolmente il match con Muller (40-23 in 39).
Ha trovato più difficoltà del previsto il numero 3 della squadra Vispo contro Horvath. A regalare la vittoria per 3-1 è stato così Turlà battendo Bastl per 40-32 in 56 colpi.

Contesa in salita invece contro i francesi: Merckx, Leppens, Bitalis e Reverchon sono stati avversari troppo forti per opporre resistenza (8-0 il finale).
Match difficile anche contro i padroni di casa danesi nonostante le medie notevoli degli italiani: Papa 1,173 con Nelin; Cortese, con uno scatenato Carlsen (nedia 2.500) sconfitto a 1,062; Vispo ancora in leggera difficolà, Turlà sconfitto con Dunch ma con media 1,470 (2,352 per il danese). Un confronto che ha premiato la squadra di casa, qualificatasi alle finali europee come migliore seconda.

Decisamente peggio è andata per il secondo team italiano, lo Smile Club di Alcamo. L'unico incontro vinto è stato quello di Orlando contro il locale Van Daalen (40-37 in 47 riprese).
Sottotono sia Picciano (0,572 la sua media finale probabilmente viziata da un forte dolore alla spalla) e sia Mancini (0,688).
Sciacca, numero 1 in formazione, comincia male, poi cresce di partita in partita ma nell'ultimo match viene ripreso dal turco Uymaz (40-38 in 27 riprese).
Ad aggiudicarsi la testa del gruppo invece è stata la squadra francese Andernos composta da Kasidokostas, Forthomme, Connesson e Barbeillon.

Non ci sarà nelle finali di Porto nemmeno l’ALB Lausanne, la squadra di Marco Zanetti, finita quarta nel suo gruppo.
Nonostante questo il campione italiano è riuscito comunque a mettersi in mostra vincendo le sue tre partite in programma e imponendosi contro Clausen in sole 12 riprese (3.333) e serie di 14. A conti fatti la migliore partita di tutte le qualificazioni.

Ecco infine le formazioni che scenderanno in campo a Porto dal 2 al 5 Giugno:

Gruppo A : Dallinga.com (NL) – Madrid Escuela (ES) – Andernos (FR) – FC Leca (PT)
Gruppo B : Porto (PT) – Gazientespor (TR) – Cetsi Morangis (FR) – BK Grondal (DK)