Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

header carambola

Carambola

Campionato Europeo U17, ottima prestazione per D'Agata

images/media/media/news/1078/master.jpg

Il giovane italiano impressiona in Belgio. Il racconto della manifestazione svoltasi a Leuven

Torna in Italia fra gli applausi il Campione Italiano Juniores Alessio D'Agata, grande protagonista all'ultimo Campionato Europeo Under 17 svoltosi dal 22 al 24 aprile a Leuven, in Belgio.

12 i ragazzi partecipanti provenienti da Belgio, Francia, Spagna, Germania, Austria, Repubblica Ceca e Italia. Un mix di talenti che ha dato dimostrazione di ottime capacità tecniche e di grande sportività e fair play. Questi giovanissimi atleti saranno i campioni dei prossimi anni.

Il racconto. Nella fase eliminatoria Alessio D'Agata si comporta egregiamente nel gruppo A dove arriva al secondo posto con due vittorie e una sconfitta, mettendo a referto la terza media generale nei gironi eliminatori (1.019) e la seconda miglior partita di tutta la competizione giocata a 1.666 contro lo spagnolo Martinez, liquidato con un secco 20-7 in 12 riprese.
Nelle altre sfide del gruppo A Alessio batte anche il belga Neyens 20-16 in 22 e perde solo contro il fortissimo francese Panaia 20-12 in 17.
Il bel risultato ottenuto lo qualifica per i quarti di finale come numero 4 nella classifica provvisoria della fase a gironi.

Nei quarti incontra il francese Riquart, numero 5 della classifica provvisoria; una partita molto tesa e tutta in salita per Alessio che riesce, con grinta e carattere, a rimontare uno svantaggio iniziale di 10 punti raggiungendo l'avversario sul 16 pari.
Poi un pizzico di sfortuna, un paio di piccoli errori e la risposta immediata del francese riportano di nuovo in svantaggio Alessio, che sull'uscita si trova sotto di 8 lunghezze. Non bastano quindi i 3 punti realizzati sul tiro di equalizzazione. Punteggio finale 20-25 in 22.

E' comunque un risultato di tutto rispetto, mai raggiunto prima da un atleta italiano juniores in un campionato europeo di tre sponde. La classifica finale lo vede infatti al sesto posto, con la terza media generale del torneo (0.986). Una statistica inferiore soltanto a quelle del vincitore Panaia (1.205) e del belga Dylan (0.988).

Ad Alessio e al suo coach Paolo Niceforo vanno quindi i complimenti da parte della Federazione Italiana Biliardo Sportivo per aver dato prova di grande professionalità e impegno.

Il campionato si è poi concluso con la vittoria in finale per 25-19 del francese Panaia contro il tedesco Blondeel.

Per conoscere i risultati completi vi invitiamo a cliccare sul seguente link:

http://www.kbbb-frbb.eu/U21/EK_U17_3B/Results.html