Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

header carambola

Carambola

Conclusi i Campionati mondiali di carambola tre sponde a squadre

images/media/media/news/390/master.jpg

A Viersen si riconferma il Belgio. Italia decima

Si sono conclusi ieri a Viersen in Germania i Campionati del mondo di carambola tre sponde a Squadre.

La coppia Merckx – Caudron si riconferma per il terzo anno consecutivo campione mondiale  per squadre nazionali. I due campioni belgi hanno anche stabilito il nuovo record di media generale con 2,195; individualmente Eddy Merckx (numero uno del team) ha terminato il torneo con media 2,243 e il suo partner Frederic Caudron con 2,150. La finale è stata molto combattuta tra il team belga e l’Olanda. Merckx conduceva su Jaspers per 29 a 23 ma sull’altro tavolo Caudron non lasciava spazio al numero due olandese,Van Beers, e chiudeva l’incontro per 40-19 in sole 16 riprese. Ininfluente quindi  il seguito della partita di Merckx ,per differenza punti, che viene interrotta decretando così il successo belga.

L’Italia, con Zanetti e Sciacca, ottiene un buon decimo posto. Nel girone di qualificazione era con il Lussemburgo e con il Belgio A, composto da Forthomme e Leppens. Ricordiamo che  la squadra A è quella formata di primi due classificati nel rispettivo campionato nazionale. Con il Lussemburgo la vittoria era quasi scontata e così è stato: Zanetti  si impone per 40-23 in 33 riprese e una bella serie di 10 carambole e Sciacca vince per 40-30 in 59. La partita decisiva per il passaggio al turno successivo è quella con il fortissimo Belgio. Zanetti fa il suo dovere e batte Forthomme di misura (40-39) in 30 riprese. Sciacca invece perde con Leppens con 13 punti di scarto e così l’Italia esce anche se ha al suo attivo 3 vittorie ed una sola sconfitta. E’ comunque uno dei migliori risultati della squadra italiana che nel 2001, con Zanetti e Papa, ottenne un eccellente sesto posto; nel 1998 (Zanetti-Oddo) si classificò all’ottavo posto e al nono nel 2002, sempre con la stessa coppia.

R. G.


Tutti i risultati sono disponibili sul sito ufficiale dei mondiali


(foto da viersen.billiard-worldchampionship.org)