Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

header carambola

Carambola

17° CAI squadre Modica - Il campionato dei record

images/media/media/news/384/master.jpg

Lunedì pomeriggio 3 marzo ci sono ancora in sala i manifesti, i palloncini, i fiori; sul tavolo centrale (partita di allenamento) la bianca passa vicino alla rossa; il gesso sbattuto sul bordo del tavolo e una voce si alza: “il biliardo non funziona” …. Eppure solo qualche ora prima, su quel biliardo venivano battuti 6 record italiani ed eguagliato uno mondiale !!!  Questo è il biliardo !
Il 17° CAI Squadre sarà sicuramente ricordato come il Campionato dei record, non c’è dubbio; ma partiamo dall’inizio.
In primis complimenti ai Campioni Italiani ! So quanto è gradito riceverli. Bravi tutti !
Scrisse Virgilio:  “Vince solo chi è convinto di poterlo fare” …

Record di presenze
12 squadre iscritte non so se è un record ma sicuramente è una partecipazione massiva degli atleti italiani raggruppati in team. 53 atleti giocano almeno un incontro, segno che al campionato a squadre piace partecipare anzi, spesso, si “fa a gara” per indossare il gilet del proprio team. Grazie a tutte le squadre ed alle Associazioni Sportive che ne hanno sostenuto la partecipazione. Grazie a chi ha lottato per primeggiare e a chi, anche solo per esserci.
Una citazione particolare, non me ne vogliano gli altri team, la meritano i componenti del team Arci King di Ostia, che insieme ad un sempre giovane Antonio Oddo, partecipano per la prima volta al CAI Squadre con interesse, stile e presenza agonistica conquistando un meritato piazzamento. Un grazie sentito ed affettuoso sopratutto a Roberto Basili promotore di questa iniziativa.
Un ringraziamento particolare anche ai componenti del team Amatori Ionia tornati da spettatori alle finali dopo essere stati eliminati qualche giorno prima nel girone di qualificazione.

I records tecnici
Sono stati tanti e forse è bene dettagliarli.
Citerei, in primis, visto che si parla di una competizione a squadre, i records, citati nella circostanziale di gioco (così come previsto dal Regolamento di gioco carambola) battuti dalle squadre:
- Record Italiano M.G. a squadre (ai 40 punti): 1.011 Bozen (ex 0.884 - Bozen 2013)
- Record Italiano M.P. a squadre (ai 40 punti): 1.126 Bozen (ex 1.061 - La Biglia 2013)
La rassegna continua con i record individuali anche se ottenuti in competizione a squadre
- Record Italiano M.P. (ai 40 punti): 40/9 – 4.444  MARCO ZANETTI (ex 40/11 - 3.636 – M. Zanetti 2013)
- Record Italiano e Mondiale (eguagliato) M.P. (ai 40 punti): 40/6 – 6.666  MARCO ZANETTI (Sequenza punti: 9-18-0-4-6-3)
I citati records sono stati registrati in 2 incontri consecutivi (1/4 di finale e 1/2 finale); sommando i dati si ottiene 80 in 15 che tradotto in media generale significa 5.333 !!!
Curiosando ancora nei fogli partita, nel successivo incontro (finale) Marco realizza 9 punti nella prima ripresa che sommato ai precedenti (come si faceva ai tempi dei set a 15 per la serie massima) dà 89 in 16 cioè 5.625 !!!
- Record italiano serie massima: 18 Punti MARCO ZANETTI (ex 17 – M. Zanetti)
- Record Italiano M.G. (ai 40 punti): 240/106 - 2.264  MARCO ZANETTI (ex 2.137 - M. Zanetti 2013)
Marco Zanetti è stata la stella di questo campionato; ha regalato al pubblico una performance sportiva straordinaria portando per mano i suoi compagni di squadra, peraltro bravi tutti, alla vittoria finale. Abbiamo avuto la fortuna di assistere ad uno spettacolo sportivo di altissimo livello godendo del perfetto connubio tra tecnica, forza mentale, determinazione, arte. Sono particolarmente contento, e forse non è un caso, che questo sia successo a Modica. Sento che sono stati premiati lo sforzo e la qualità organizzativa.
Come ho scritto in altre occasioni, la buona organizzazione, il corretto susseguirsi dei turni di gioco, la cornice del pubblico, il titolo in palio  incidono sulla tranquillità agonistica dell’atleta e servono da stimolo per migliorare la prestazione sportiva.
Con altrettanto interesse devono essere valutati e sottolineati altri incoraggianti dati tecnici:
- 5 squadre giocano ad una media generale superiore a 0.800
- 7 giocatori superano media generale 1.000
- 33 incontri (40 punti) terminano oltre media 1.000
Si tratta di segnali importanti, indice di un miglioramento diffuso tra gli atleti italiani. Credo che ora più che mai occorra battere il ferro mentre è caldo. Diamoci dentro !

Record di pubblico
Riappare il pubblico, questo sconosciuto, e credo si sia trattato di una gradita sorpresa. Gli atleti giocano sapendo di essere osservati dal pubblico (competente e non); gli incitamenti esaltano le prestazioni sportive. Ne è un esempio Marco Zanetti che d’innanzi a più di 80 spettatori sfodera prestazioni “da record”.

Record presenza autorità
Altra gradita presenza, ricercata e voluta, sono state le autorità. Presente alla premiazione il Sindaco di Modica Ignazio Abbate, con il suo staff (vicesindaco ed assessore), particolarmente coinvolto ed interessato all’evento sportivo ma anche alle dinamiche tecniche del gioco. Presente, già dal sabato, il Presidente Regionale della FIBiS, Commissario della Sezione Carambola, dott. Roberto Minutella.  Presente il Delegato Provinciale FIBiS Carlo Cascone. Presente l’Istruttore Federale FIBiS prof. Giuseppe Di Corrado. Presente qualche giorno prima dell’inizio del campionato il Vice Presidente del Coni, reggente Coni Sicilia Giorgio Scarso, che invia da Gerusalemme (impegno sportivo/istituzionale) una mail di saluto alla manifestazione. Presente, anche se telefonicamente, il Presidente della FIBiS dott. Andrea Mancino che impegnato a Parabiago a presiedere i Campionati Europei della specialità birilli, ha fatto sentire la sua vicinanza chiamando telefonicamente più volte la sede di gara e provando anche ad azzardare un viaggio “toccata e fuga” nella giornata di sabato poi logisticamente non realizzabile.

Il CAI Squadre 2014, oltre che essere stato puntualmente dettagliato sul sito della Federazione Italiana Biliardo Sportivo www.fibis.it, ha anche meritato l’attenzione del più importante sito mondiale di biliardo www.kozoom.com che pubblica ben due articoli sul nostro campionato. Il primo che pubblicizza l’evento (quasi 500 visualizzazioni) ed il secondo che narra dei record (quasi 2.500 visualizzazioni !).
Vorrei esprimere un ringraziamento d’obbligo per quanti hanno collaborato alla migliore riuscita del CAI, citando l’ultimo atto e cioè il lavoro conclusivo della direzione di gara, egregiamente condotta da Antonio Catalano, e la composta fatica degli arbitri (che commettono sempre meno errori dei giocatori). Grazie anche alle ditte Longoni – Autoricambi Europa – La Sirenetta per la cortese collaborazione. Ci tengo a ringraziare personalmente Enzo Galfo, proprietario e gestore dell’Associazione La Biglia, per essere riuscito anche in questa occasione a personificare il concetto di disponibilità oltre ogni vizio o capriccio di noi giocatori di carambola.
Un pensiero affettuoso lo merita Liberato Picciano, amico di Modica, punto di riferimento per tutti della Sezione Carambola, sempre autorevolmente presente agli eventi della carambola, al mio fianco anche in questa esperienza a prodigarsi sempre per la migliore riuscita dell’evento.
Per ultimo permettetemi di dire qualcosa sul team La Biglia (Antoci M., Cortese F., Papa S., Settiniere E., Turlà R., Vispo S.), vincitore del CAI Squadre per due anni consecutivi (2012/1013). Predomino che ha stimolato numerose squadre ad alimentare quel sano agonismo che deve guidare lo spirito sportivo.
La squadra dell’A.S.D. La Biglia era imbattuta da 27 incontri consecutivi (14 al Campionato Regionale Sicilia 2012, 4 al CAI squadre 2012, 6 al CAI squadre 2013 e 3 al CAI squadre 2014).

Credo che anche questo possa essere un record … e non semplice da battere !
A chi scrive, resta il record della fatica organizzativa battuto ad ogni evento modicano e controbilanciato, però, dal successo della manifestazione sportiva e dal gradimento diffuso.
Chiudo con una frase simbolica che mi frulla spesso in testa e che vuole essere il mio messaggio per l’ambiente: “Nella Sezione Carambola occorre, a turno, rimboccarsi le maniche quando è il momento di organizzare e abbottonarsi i polsini quando è il momento di gareggiare”.
Certo di avere dimenticato qualcuno o qualcosa … non mi resta che augurare a tutti che ogni futuro CAI a squadre sarà sempre più bello ed avvincente del precedente.

Roberto Turlà - A.S.D. LA Biglia Modica