Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo
×

Attenzione

JFolder: :folder: Il percorso non è una cartella. Percorso: /var/www/html/fibis/images/media/media/comitati/carambola/fotogallery/316

header carambola

Carambola

Risultati Trofeo Nazionale Open Citta' dei Mosaici

images/media/media/news/1402/master.jpg

15/21 Maggio 2017 - The Dream Billiard - Piazza Armerina (EN)

Domenica 21 maggio 2017 si è concluso il primo Trofeo "Città dei dei Mosaici" a Piazza Armerina, gara nazionale open di carambola tre sponde, vinto da Giuseppe Longo che si è scontrato con Francesco Orlando in una finale bella, entusiasmante e giocata bene da ambedue i finalisti. Risultato della finale 30-24 in 28 riprese, 1.071 per Giuseppe Longo che si aggiudica così la vittoria.

C’è inoltre da registrare la migliore media generale di Domenico Giacalone (0.839), che ha realizzato anche la miglior media match (1.471) in comproprietà con Ferrara, e la migliore serie massima (9) anche questa in comproprietà con Orlando; da non dimenticare anche Giuseppe Tiranno che si è dovuto arrendere solo in semifinale a Orlando combattendo punto a punto.
Un ringraziamento particolare va a Concetto Longo, classe 1937, che partecipa alle gare con lo spirito di un giovanotto; ad Alessio D’Agata premiato con una targa d’argento per il risultato ottenuto agli ultimi europei di Brandeburgo; a Libero Picciano consigliere federale FIBiS; un particolare augurio di ritorno alle gare va ad Antonio Oddo che non ha potuto partecipare per motivi di salute.
Un ulteriore ringraziamento va a coloro che hanno permesso lo svolgersi di questa gara: il Vicepresidente Vicario dell’ARS Antonio Venturino, l'azienda avicola SIAZ Fattoria del Casale di Piazza Armerina, Ottica Quattrocchi, Self Area Eni Caffè M.A., Bistrot bar e caffè.
Infine ma non per ordine di importanza voglio ringraziare tutti gli arbitri e in particolar modo  Debora e il “The Dream Billiard” che ci ha ospitato, nelle persone di Francesco e Sonia, che hanno saputo trasformare con la loro simpatia e ospitalità un torneo in una riunione tra amici.

Antonio Catalano

CLASSIFICHERISULTATI