Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

Le medaglie di Brandeburgo al Consiglio Nazionale C.O.N.I.

Federazione

Il 26° Consiglio Nazionale del CONI, presieduto da Giovanni Malagò, si è riunito questa mattina alle ore 10,30 a Roma per discutere il seguente ordine del giorno:


1) Approvazione verbale della riunione del 20 marzo 2013: il verbale è stato approvato all’unanimità

2) Comunicazioni del Presidente: Malagò ha aperto i lavori ricordando illustri uomini di sport recentemente scomparsi: Sebastiano Marrone, (Tiro con l’Arco), Pietro Mennea (Atletica Leggera), Isaia Di Cesare (Atletica Leggera e Rugby), Angelo Rovati (Pallacanestro), Giulio Andreotti (ex Presidente del Comitato Organizzatore di Roma), Ferruccio Mazzola (Calcio), Ottavio Missoni (Atletica Leggera) ed Enzo Guidi (Vela). Sono stati anche sottolineati i principali risultati di rilievo conquistati negli ultimi due mesi: in particolare le medaglie conquistate agli Europei con l’oro di Genny Pagliaro e il bronzo di Mirco Scarantino nella Pesistica, i bronzi ottenuti dalla Ginnastica con Andrea Cingolani e Matteo Morandi, l’argento e il bronzo vinti da Marlene Ricciardi nella canoa discesa, oltre ai successi ottenuti nel karate, grazie all’oro squadra di kata a Budapest, ai 4 ori nel pattinaggio artistico a rotelle a Modena e ai 4 ori nel biliardo a Brandeburgo. Ai Mondiali di fotografia subacquea di Cuba la Federazione Pesca Sportiva ha invece ottenuto due ori, due argenti e un bronzo. Il Presidente ha quindi rivolto un saluto ai due nuovi membri del Consiglio Nazionale Riccardo Viola (entrato al posto di Fabio Sturani) e Kelum Asanka Perera (al posto della neo-ministra dello Sport, Josefa Idem) e aggiornato il Consiglio sulla nomina delle Commissioni chiamate a studiare le soluzioni e le conclusioni più idonee relative alla Legge 91 sul professionismo, alla valutazione sulle indennità dei Presidenti, ai criteri di ripartizione dei contributi, al tema fiscale e alla gestione dei rapporti istituzionali. Malagò ha quindi voluto ringraziare tutto l’organico della CONI Servizi, che lo ha coadiuvato nei primi tre mesi di Presidenza CONI, con massima collaborazione e proficuo e apprezzato impegno. Un grazie è stato rivolto anche a Giovanni Petrucci, Raffaele Pagnozzi, Romolo Rizzoli e agli altri due membri del CDA di CONI Servizi per la piena e totale condivisione di ogni atto antecedente all’insediamento del nuovo Consiglio di Amministrazione della società. E’ stato espresso pieno sostegno alla città di Pescara, candidata ai Mediterranean Beach Games del 2015, ed è stata ricordata l’importanza della X Giornata Nazionale dello Sport, prevista per il 2 giugno, con il coinvolgimento di ragazzi Giochi e Competizione nelle piazze d’Italia. Malagò ha quindi informato il Consiglio dell’accordo di intenti sottoscritto recentemente con il MIUR e dei contestuali rapporti sinergici per favorire lo sviluppo dello sport a scuola, grazie alla creazione di una task force chiamata a orientare gli sforzi in modo ottimale per concorrere all’assegnazione dei fondi europei e reperire nuove, rilevanti risorse anche per imprimere una svolta a livello di infrastrutture. Prosegue infine lo studio relativo all’individuazione di aree deputate a ospitare una Hall of Fame dello sport italiano all’interno del Parco del Foro Italico. Il Consiglio è stato informato della pubblicazione sul sito dei numeri dello Sport 2011 e degli sviluppi relativi al tema della tutela sanitaria e del Pronto Soccorso Sportivo, in attesa di un decreto attuativo. Malagò ha relazionato i presenti degli incontri avvenuti nelle scorse settimane con i Presidenti di Federazione, delle Discipline Associate e degli Enti di Promozione, oltre a quelli avvenuti con i Rappresentanti del Territorio per analizzare la situazione generale e quella relativa al personale, oltre a rappresentare le novità legate al progetto dei CONI Point. Il 17 maggio si celebrano i 60 dell’Olimpico: è stato sottolineato che il 23 maggio, in occasione del Premio Bearzot, sarà presente al CONI Giampiero Boniperti, capitano della Nazionale che giocò la prima partita ufficiale nello stadio. Malagò ha quindi chiuso i lavori facendo i complimenti alla ministra dello Sport, Josefa Idem, ricordando come una grande campionessa rappresenti lo sport a livello istituzionale, certo di un rapporto di reciprocità e collaborazione all’insegna della crescita del movimento. La Ministra Idem ha voluto ringraziare il Consiglio, dal quale si è dimessa formalmente, Petrucci e Malagò, il Presidente del CONI delle sue vittorie olimpiche e il numero uno attuale, al quale è legata da un profondo rapporto di stima e amicizia professionale, spiegando che lo sport è qualità, stile di vita e parametro di civiltà dei popoli. La Ministra ha proseguito dicendo che la parola sport deve entrare nella Costituzione e che tra gli obiettivi primari c’è quello di favorire la diffusione dello sport a scuola, con il fondamentale aiuto del CONI e del MIUR, per creare una vera cultura sportiva. Lo sport deve essere considerato, secondo la Idem, un patrimonio della collettività, che cancella le differenze tra atleti abili e diversamente abili: per raggiungere i risultati e superare le problematiche oggettive occorre fare squadra.

Sulla relazione, approvata all’unanimità, e sull’intervento della Ministra Idem sono intervenuti: Manuela Di Centa (membro onorario CIO), Antonio Rossi (Atleta), Franco Chimenti (Golf), Alberto Miglietta (Badminton), Vincenzo Iaconianni (Motonautica), Marco Durante (Atleta), Vincenzo Manco (EPS).

Successivamente sono poi intervenuti su altri argomenti: Alfio Giomi (Atletica), Angelo Binaghi (Tennis), Giovanni Petrucci (Pallacanestro), Paolo Barelli (Nuoto), Luciano Buonfiglio (Canoa), Andrea Mancino (DSA), Carlo Magri (Pallavolo), Siro Zanella (Squash), Giorgio Scarso (Scherma), Romolo Rizzoli (Bocce), Antonio Urso (Pesistica), Riccardo Agabio (Ginnastica), Alfredo Gavazzi (Rugby), Riccardo Fraccari (Baseball) ed Eugenio Giani (Delegato Provinciale Centro).

3) Attività FSN-DSA-EPS: Il Presidente Giovanni Malagò ha portato in approvazione quattro delibere. La prima relativa alla nomina del Commissario Straordinario della Federazione Italiana Pentathlon Moderno, indicato in Luciano Buonfiglio. La seconda legata al limite massimo annuale degli atleti extracomunitari (1315), 37 in meno rispetto alla passata stagione, la terza al riconoscimento ai fini sportivi in qualità di DSA Provvisoria al CONI della Federazione Italiana Tiro Dinamico Sportivo e infine la nomina dei componenti della commissione per le Benemerenze Sportive.

4) Organizzazione Territoriale: E’ stato ribadito il concetto espresso nelle comunicazioni del Presidente, in relazione al progetto dei CONI Point e della gestione relativa all’organizzazione generale delle realtà territoriali, in seguito agli incontri avvenuti nelle scorse settimane e a un attento screening effettuato anche sulla situazione relativa al personale.

5) Affari amministrativi e bilancio CONI: E’ stato approvato all’unanimità il bilancio d’esercizio 2012 del CONI, con un risultatoil bilancio d’esercizio del CONI relativo al 2012 che presenta un risultato economico positivo (+ 4,2 € mln), a fronte di un risultato positivo a livello centrale per 4,5 € mln e negativo a livello di strutture territoriali per 0,3 € mln. In virtù di tale risultato, il patrimonio netto dell’Ente si attesta al 31 dicembre 2012 a 37,7 € mln. In termini di risorse disponibili ed effettivamente allocabili agli enti finanziati, il 2012, rispetto all’esercizio precedente, ha risentito dei minori trasferimenti dallo Stato e degli impegni per i Giochi di Londra 2012, il tutto per oltre 53 € mln. In termini di allocazione dei costi della produzione, il 62% è stato destinato a enti finanziati per finalità istituzionali (Federazioni, Enti di Promozione, Discipline Associate, etc), il 25% al contratto di servizio con Coni Servizi SpA, il 6% ai Comitati Territoriali dell’Ente, comprensivo dell’accresciuto supporto al progetto di Alfabetizzazione Motoria. Il Collegio Sindacale è intervenuto per dare atto dei risultati positivi conseguiti dall’Ente.

Non avendo altro da deliberare il Consiglio Nazionale ha chiuso i lavori alle 12.55.

Intervento di Mancino al Consiglio Nazionale da "La gazzetta dello sport" VEDERE ALLEGATO >>

GAZZETTA CONI MANCINO