Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

COMUNICAZIONE DEL PRESIDENTE: BANDO PANNI

images/large/large/large/medium/LOGO_FIBIS_centrato_grande_.jpg
Federazione

Lo scorso mese di maggio è stato pubblicato sul sito federale il bando per individuare una azienda produttrice di panni da biliardo interessata ad assumere la veste di sponsor ufficiale della Federazione per il triennio 2021-2024.

Il bando prevedeva, come già avvenuto negli scorsi anni, che l’offerta comprendesse una offerta economica e la fornitura gratuita di panni per le manifestazioni federali nazionali valide per l’assegnazione del titolo italiano.

A seguito dell’apertura delle buste la scelta effettuata dalla commissione nominata dal Consiglio Federale è ricaduta sulla ditta Simonis che ha formulato l’offerta migliore.

Desideriamo ringraziare la Simonis per l’attenzione riservata alla nostra Federazione e la ditta Gorina SA che in questi ultimi venticinque anni ha sempre affiancato la Federazione, ricevendo in cambio grande visibilità e attenzione, come peraltro avvenuto nell’ultimo anno.

Ritenevamo che una scelta effettuata in base ad un regolare bando che ponesse tutti i soggetti interessati in condizione di concorrere con regole chiare e inoppugnabili non generasse polemiche, ma anzi un plauso per la trasparenza dimostrata, così come avvenuto in altre occasioni quando la scelta era ricaduta sulla ditta Gorina.

Evidentemente qualcuno, invece di onorare con un comportamento serio e rispettoso un rapporto pluriennale, mancando di rispetto prima di tutto a se stesso e alla azienda che rappresenta, ha ritenuto di adottare comportamenti che riteniamo eticamente impropri. 

Di questo non possiamo far altro che dolercene, consapevoli che ognuno resta responsabile delle proprie azioni.

Le polemiche generate e perpetrate sui vari social in questi giorni, volte a insinuare dubbi e discredito sulla correttezza dei dirigenti federali, denotano un comportamento grave e altamente scorretto non solo nei confronti della Federazione, ma anche nei confronti della ditta aggiudicatrice, che mai in questi anni si è permessa di insinuare dubbi o alimentare polemiche quando le scelte federali si sono rivolte altrove.

Ogni partecipante alla gara ha dato un valore al rapporto con la nostra Federazione, e non ci permettiamo di dare alcun giudizio sulle scelte altrui, ma altrettanto pretendiamo rispetto per quelle Federali basate su criteri oggettivi e facilmente riscontrabili.

Le insinuazioni puerili volte a infangare i dirigenti federali non possono essere più tollerate e, qualora dovessero perpetrarsi, non esiteremo a valutarne l’entità nelle sedi opportune.

Desideriamo, infine, esprimere la nostra piena solidarietà alla dirigenza e ai tanti lavoratori della ditta Simosis, i cui stabilimenti sono stati gravemente danneggiati in questi giorni da una inondazione.

Conoscendo l’indiscutibile serietà e affidabilità dell’azienda e dei suoi dirigenti siamo certi che saranno rispettati gli impegni assunti, ma, qualora ci fossero difficoltà oggettive, in uno spirito di leale collaborazione, troveremo insieme le giuste soluzioni.

Se qualcuno ha pensato che questo stato di difficoltà dell’azienda aggiudicatrice, potesse modificare le scelte federali resterà profondamente deluso.

E’ in questi frangenti che si dimostra la correttezza e la serietà dei comportamenti.

La nostra è una istituzione seria e corretta.

Auspichiamo che anche altri lo siano dimostrandolo con i fatti e ponendo fine a sterili, quanto inutili polemiche.

     

Il Presidente Federale