Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

header pockets

Pockets

DYNAMIC BILLARD EUROPEAN CHAMPIONSHIP 2019: NULLA DI FATTO PER GLI AZZURRI

Si è concluso lo scorso 7 maggio a Treviso il Dynamic Billard European Championship 2019 per i 13 atleti azzurri impegnati nelle diverse discipline.

Nulla di fatto per il Team Italia Men, Women e Under 23. Nonostante siano entrati più volte nell’ultima fase ad eliminazione diretta gli Azzurri non sono riusciti a tirare quel colpo che avrebbe potuto portarli sul podio.

In campo maschile il miglior piazzamento è quello di Daniele Corrieri che chiude al 9° posto nel Palla 10. Sul gradino più alto del podio salgono l’albanese Eklent Koci (Palla 8), il russo Fedor Gorst (Palla 9), i polacchi Mieszko Fortunski e Karol Skowerski rispettivamente nel Palla 10 e nel Pool continuo e infine il Team spagnolo nella competizione a squadre (formato David Alcaide, Francisco Diaz-Pizarro, Iker-Andoni Echeverria, Francisco Sanchez Ruiz e Diego-Pedro Simon).

Nulla di fatto anche per le azzurre Silvia Gaudino, Sara Iannini e Cristina Moscetti. Silvia impegnata solo nel Palla 9 chiude al 33° posto. Sara conquista il 9° posto sia nel Palla 8 che nel Pool Continuo. Cristina Moscetti, invece, non brilla nelle competizioni individuali ma sfiora il sogno di una semifinale con Sara Iannini nella competizione a squadre. Perdono contro la Polonia e il Portogallo e chiudono al 5° posto. Le medaglie d’oro della categoria Women vanno alla russa Kristina Tkach (Palla 8 e Pool continuo), all’austriaca Jasmin Ouschan (Palla 9), alla svizzera Cristina Feldmann e al Team Portogallo formato da Vania Franco e Sara Rocha.

Fausto Colombini e Giorgio Carta (Under 23) pur non salendo sul podio, riescono a controllare le emozioni generate da questi grandi appuntamenti internazionali. Il miglior piazzamento è quello di Fausto Colombini che nel Palla 9 chiude al 9° posto. Giorgio Carta, invece, supera il derby italiano e alla sua prima esperienza in campo europeo porta a casa un 13° posto nel Palla 8 e un 17° nel Palla 9. Nella categoria Under 23 a trionfare è il lituano Pijus Labutis nel Palla 8 e Palla 9.

A guidare la spedizione azzurra è stato Gabriele Cimmino che dal 2010 segue la Nazionale di Pool. Al termine della competizione ha dichiarato: “Come sempre al termine di grandi competizioni bisogna rivedere e analizzare quanto fatto, nel nostro caso dobbiamo apprendere dagli errori e prepararci per le prossime competizioni. Non è stato un Europeo semplice, in competizioni così lunghe la tenuta mentale e fisica è messa a dura prova. Su questi aspetti si può e si deve migliorare. Credo fortemente nei giovani perché è nelle mani dei giovani il futuro del Pool Italiano e siamo pronti per Novi Sad”.

Il prossimo appuntamento per la Nazionale di Pool è dal 6 al 13 agosto a Novi Sad (Servia) dove a scendere in campo saranno i Seniores, le Ladies gli Under 19 e Under 17.