Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

header pockets

Pockets

Biliardo paralimpico: otto atleti impegnati nella seconda prova del girone regionale

images/medium/Para_Capoccetti.jpg

Secondo appuntamento per il biliardo paralimpico che sabato 14 dicembre nella sala del Laser Club a Roma vedrà impegnati otto atleti nella seconda prova del girone regionale del campionato pool.
A differenza della giornata dello scorso ottobre giocata da quattro giocatori, che ha segnato l'esordio in Italia per la prima volta nella storia del biliardo agonistico di una sezione dedicata a giocatori in carrozzina, questo turno vedrà la partecipazione di cinque nuovi giocatori di cui due provenienti dall'Abruzzo.

A giocarsela saranno oltre al vincitore della scorsa prova di palla 9, Gianluca Palazzi e Pietro Miele secondo, anche Luca Bucchi, Cristiano Bocci e Fulvio De Franceschi da Roma, Fabio Coscia da Tarquinia, mentre dall'Abruzzo Andrea Sansò (Pescara) e Alessandro Capoccetti (Avezzano). Mancherà Antonio Cippo assente giustificato.

Si giocherà a palla 8 con girone di 8 atleti che prevede il doppio Ko, cioè un giocatore per essere eliminato dalla tappa, dovrà perdere due partite.
Il movimento del progetto "Biliardo in carrozzina", partito lo scorso marzo grazie a due "soliti noti" del circuito biliardo paralimpico, Luca Bucchi e Roberto Dell'Aquila, si sta sviluppando a gran velocità tanto che si fa fatica a stare al passo con le tante richieste di appassionati che vogliono iniziare a praticare il biliardo.
L'interesse verso il biliardo sta crescendo tra le persone con disabilità che in moltissimi casi avevano smesso di giocare dopo gli incidenti subiti e che a causa anche dell'assenza di sale accessibili nelle loro città avevano interrotto la pratica del proprio sport.
La firma del protocollo con il CIP e l'avvio ufficiale dell'attività paralimpica coordinata dal consigliere federale Michele Monaco è coadiuvata da Bucchi, Dell'Aquila e un team che farà sicuramente parlare di questo sport.

L'attenzione ora è rivolta a Sabato e agli atleti che saranno sul tavolo con entusiasmo e di certo daranno il tutto per tutto per arrivare alla finale ed aggiudicarsi la prova.