Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo
×

Attenzione

JFolder: :folder: Il percorso non è una cartella. Percorso: /var/www/html/fibis/images/media/media/comitati/carambola/fotogallery/169

header carambola

Carambola

Coppa d'Europa per Club, All Games c'è

images/media/media/news/746/master.jpg

Il team di Alcamo riesce a strappare il pass per la fase finale dell'Europeo a squadre

La Carambola Italiana torna prepotentemente alla ribalta in campo europeo alzando la voce nelle qualificazioni alla fase finale della Coppa d'Europa per Club.

In Germania, nel Gruppo E, il team All Games di Alcamo composto da Notarrigo, Sciacca, Picciano e Orlando ha raggiunto uno storico risultato strappando il pass per le fasi finali che si disputeranno in Turchia.

Merito di uno spirito di squadra notevole, con uno Sciacca ottimo nella media generale e un Picciano in grado di chiudere con 40 in 27 come media match. Sugli scudi anche Orlando e Notarrigo, entrambi autori di due ottime performance.

Tutto questo ha permesso ad All Games di chiudere al primo posto un girone che si è rivelato molto equilibrato. La qualificazione infatti è stata incerta fino alla fine ed ha visto profilarsi una classifica nella quale il team italiano, quello portoghese e quello belga si sono ritrovati in una perfetta parità di punti e di singoli incontri vinti.

A spuntarla però sono stati come detto proprio i nostri atleti per il maggior numero di carambole totali realizzate (così come previsto dal Regolamento CEB).

In virtù del risultato ottenuto, il team All Games ha guadagnato il diritto di disputare le fasi finali insieme alla vincente della Coupe d'Europe dello scorso anno e alle altre quattro squadre che hanno vinto i rimanenti gironi europei.

Questi a tal proposito gli accoppiamenti della fase finale che si svolgerà ad Istanbul dal 29 al 31 maggio 2015.

Gruppo A:
BAHCELIEVLER BELEDIYE SPOR KULUBU BBSK (TR)
BK Grøndal (DK)
FC Porto (PT)

Gruppo B:
A.E.J. / DALLINGA (NL)
ANDERNOS (FR)
ALL GAMES ALCAMO (IT)

Un grande risultato dunque, che colloca la squadra siciliana tra i 6 team più forti d'Europa, rimarcando ancora una volta la validità del movimento carambolistico nazionale, sempre presente con lodevoli risultati nelle competizioni a squadre degli ultimi anni.



Manca la qualificazione invece il team Green Planet Gold, che nel Gruppo B svoltosi a Porcia, è incappato in un vero e proprio girone di ferro composto da squadre tutte potenzialmente candidate per la vittoria finale e con giocatori al top del panorama carambolistico internazionale

Ad aggiudicarsi la contesa è stato così lo storico team francese degli Andernos, che ha chiuso al primo posto per differenza punti davanti alla rappresentanza turca e a quella danese.

Quarta posizione invece per il team ospitante dei Green Planet Gold, con un Zanetti comunque sempre su alti livelli (1.728 con serie massima da 10 carambole) e un Antonio Oddo, classe 1939, lo ricordiamo, da 1.045 con serie massima da 9 carambole. Buone anche le prestazioni di Gaiotti (che ha fatto registrare un'eccellente media match con 40 in 26) e di Mancini (0.772).



Da segnalare infine, sempre nel Gruppo B, il clima sereno di assoluto fair-play nel quale si sono svolte le gare e la totale e insostituibile disponibilità e collaborazione del CSB Green Planet Gold di Porcia che ha ospitato l'evento e della delegata regionale F.I.Bi.S. Consuelo Di Masi.

Italia come sempre a testa alta dunque e con la consapevolezza di essere rispettata e temuta anche in Europa. I risultati d'altronde lo confermano e vanno a premiare gli forzi di giocatori, delle A.S.D. e della Federazione atti a reggere l'alto livello delle competizioni internazionali.



Ora tutte le attenzioni saranno spostate agli Europei di Brandeburgo, altro appuntamento importantissimo per il movimento carambolistico nazionale, nel quale sarà presente ovviamente anche Marco Zanetti, campione europeo uscente.