Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

header carambola

Carambola

Campionati Assoluti Italiani 2014: Marco Zanetti Re d'Italia

images/media/media/news/455/master.jpg

Sebastiano Ruocco conquista il titolo nel biathlon

Stefano Malacrita, Marzo Zanetti, Bruno Battaglia

 

Conclusa a Battipaglia la 40° edizione dei Campionati Assoluti di carambola Tre sponde che, ancora una volta, ha confermato successo e spettacolo ai tanti appassionati che si sono riversati al Casinò Cafè Bowling Bar e al Ro.Do.Pa Residence, location ideale e molto apprezzata.

Programma ricco che sin dalla prima giornata ha regalato un vero e proprio spettacolo al pubblico presente fino alla finale della  prima categoria: Marco Zanetti si riconferma Re d’Italia conquistando il 23° titolo italiano (nonché settimo consecutivo) con una Mg di 2,119, miglior partita a 3.077 e miglior serie massima di 11 carambole.
La conquista delle posizioni alle sue spalle è stata invece molto aperta e in diversi giocatori se la sono contesa all’ultimo colpo. Fra tutti ha avuto la meglio il catanese Salvatore Papa, tre volte campione italiano, che ha conquistato la finale dopo una bellissima semifinale contro Emilio Sciacca dove ha realizzato 18 carambole in 2 riprese nella seconda miglior partita del torneo (1.667, 2 serie da 9 punti consecutive).
Terzo e quarto classificato Emilio Sciacca e Andrea Bitetti. Seconda miglior media generale Gabriele Fasciana (0.953). Per quanto riguarda lo spettacolo ricordiamo la 2° miglior serie di 10 carambole da parte di Sebastiano Ruocco e la serie da 9 punti realizzata da Libero Picciano all'ultimo colpo nel pareggio delle riprese, in una partita decisiva per il passaggio del turno a gironi che ha visto l'eliminazione inaspettata del triestino Giorgio Mancini.

Venti i partecipanti alla gara per l’assegnazione del titolo italiano di 2° categoria, che resta invece anche per quest'anno di dominio del centro-sud Italia con due atleti provenienti da Lazio e Puglia piazzati nelle prime due posizioni: si tratta di Tiziano Scaramuzzi di Bari (MG 0.631, SM 6) nuovo campione di 2° categoria e Giuseppe De Franceschi di Roma (MG 0.610, SM 6) al secondo posto. Il terzo ed il quarto posto sono invece occupati da Vincenzo Nania e Ugo Barresi, entrambi palermitani.

Per la terza categoria il podio parla siciliano: con il palermitano Guido Gioè che si è aggiudicato il titolo con una MG di 0.427 e una serie massima di 5. Alle sue spalle in seconda posizione Alessio D'Agata di Catania, giovane speranza per il futuro della carambola italiana (MG 0.498, serie massima 6). Terzo Giove Rosario di Catania e quarto Vito Gambino di Palermo.

L'evento è entrato nel vivo con la disputa delle qualifiche per assegnare gli ultimi posti disponibili nel tabellone finale di 1° categoria, due dei gironi finali di 1° categoria e gli ottavi e i quarti di finale del Biathlon, la disciplina che comprende la carambola tre sponde e 5 birilli.

Non da meno la sfida tra gli juniores divisi in due gironi da 3, seguite dalle semifinali che determinavano i primi due finalisti della giornata conclusiva.

La gara per il titolo Juniores è la prima a concludersi nella giornata di domenica. La finale tutta catanese davanti alle telecamere della Rai Tv, fra Filippo Buzzanga (CT) e Alessio D'Agata (CT), ha visto il primo laurearsi 14° campione italiano Juniores (MG 0.546, SM 6).

Degne di nota le statistiche che assegnano al campione uscente Vincenzo Di Vuolo (NA) la miglior media generale  (0.738), la miglior partita (0.952) e la miglior serie da 7 carambole.

L'ultima delle discipline in gara era il Biathlon (tre sponde, 5 birilli). In questa specialità si riconferma il predominio campano:  infatti, nonostante il titolo passi di mano, resta sempre all'ombra del Vesuvio, ceduto da Peppe Consagno, organizzatore dell'evento e campione italiano di Biathlon nelle due passate edizioni, a Sebastiano Ruocco nuovo campione italiano vincendo entrambi i set di gioco.

Un ringraziamento va a tutto lo Staff e alla proprietà del Casinò Cafè di Battipaglia e del Ro.Do.Pa. Residence, che si sono messi a disposizione degli ospiti con gentilezza e professionalità.

Un ringraziamento particolare è dovuto agli arbitri e a alla Federazione che ha reso possibile l'evento, dal Presidente Andrea Mancino che ha presenziato alla cerimonia finale, all'organizzatore Peppe Consagno, ai responsabili zonali (Catalano, Dessì, De Biasi, Malacrita) al commissario Minutella, ai direttori di gara (Battaglia, Malacrita), fino all'ultimo arbitro e a tutti coloro che hanno collaborato e dato consigli e suggerimenti utili alla buona riuscita della manifestazione. Il supporto informatico alla manifestazione è stato reso possibile dalla insostituibile collaborazione di Franco Careddu.

 

Guarda la fotogallery
 

TITOLI ITALIANI 2014
 1ª CATEGORIA Marco ZANETTI (BZ)
 2ª CATEGORIA Tiziano SCARAMUZZI (BA)
 3ª CATEGORIA Guido GIOE' (PA)
 JUNIORES Filippo BUZZANGA (CT)
 BIATHLON Sebastiano RUOCCO (NA)

Il video della finale di 2ª categoria >
Il video della finale di 3ª categoria >

RISULTATI IN ALLEGATO >>

BIATHLON RISULTATI CAMPIONATI ASSOLUTI IT CARAMBOLA2014COMUNICATO CALENDARIO PROGRAMMA INCONTRIJUNIORES RISULTATILOCANDINAPRIMA CATEGORIA RISULTATIPRIMA CATEGORIA RISULTATI QUALIFICHESECONDA CATEGORIA RISULTATI TERZA CATEGORIA RISULTATI