Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

header carambola

Carambola

Coppa del Mondo: Caudron domina la seconda tappa a Luxor (Egitto)

images/media/media/news/403/master.jpg

Gara sotto tono per Zanetti

 

Risultato un po' a sorpresa quello della seconda tappa di Coppa del Mondo svoltasi in terra egiziana domenica scorsa e che ha visto il "solito noto" Frederic Caudron dare spettacolo e imporsi.
Ci si aspettava una riconferma del crescente livello degli asiatici, dei coreani e dei vietnamiti in testa. A Istanbul infatti, nella prima prova, tre coreani si erano piazzati nei primi quattro posti e Cho in finale si era imposto sul connazionale Choi. Questa volta invece c'è stato un cambio della guardia quasi tutto europeo: solo il coreano  LEE Choong-Bokner è riuscito a salire sul podio insieme al greco Nikos Polychronopoulos, allo svedese Torbjorn Blomdahl e al belga Caudron. Quest’ultimo è stato protagonista dei due incontri più emozionanti del torneo:  la semifinale con Polychronopoulos ha visto una rimonta incredibile di quest'ultimo che era già sotto per 17-1 alla terza ripresa; ma dopo la chiusura di Caudron, il greco, indietro di 5 carambole, riusciva quasi a pareggiare, mancando il quinto punto per  un soffio.
La finale presentava un classico cartellone: Blomdahl-Caudron, nuovamente uno di fronte all’altro come già innumerevoli volte in passato e con un bilancio leggermente a favore del belga negli ultimi anni.  Ma la partenza di Caudron è stata senza precedenti: ben 19 carambole alla prima ripresa, un record per una partita ai 40 punti.  Blomdahl non è poi più riuscito ad entrare in partita e Caudron ha chiuso in tutta tranquillità in sole 13 riprese.
Il belga si riconferma quindi al primo posto nel ranking UMB, distaccando di oltre 100 punti Blomdahl.
Tutti fuori dai primissimi posti i “grandi” come Jaspers, Merckx, Kasidokostas e purtroppo anche il nostro campione, Marco Zanetti, apparso fuori forma e uscito subito ai sedicesimi per opera del vietnamita Tran.

Si attende adesso da parte dell’UMB  una conferma per la prossima prova che dovrebbe tenersi a Porto in data da destinarsi (la tappa di Atene è stata annullata per problemi organizzativi).  Confermate invece  in calendario a fine aprile le qualificazioni per le squadre di Club e le finali delle stesse ad Istanbul dal 6 all’8 giugno.