Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

header carambola

Carambola

WORLD CUP 2021 SHARM EL-SHEIKH

images/medium/Marco_Zanetti_World_Cup_.jpg

A poco più di dieci giorni dalla fine della prima World Cup del 2021 andata in scena a Veghel in Olanda, i protagonisti della carambola internazionale tornano a dare spettacolo, questa volta a Sharm el-Sheikh.

La seconda ed ultima prova della World Cup 2021 è ai nastri di partenza, il 28 novembre infatti si inizia con il primo round delle pre-pre-pre-qualifiche, fino a sabato 4 dicembre giorno in cui sono in programma le fasi finali. Il numero 22 del ranking italiano Francesco Orlando parteciperà al alle PPPQ, primo turno domenica 28 domenica alle ore 14:00 e alle ore 17:00. 

A rappresentare l’Italia ci sarà il numero uno del ranking nazionale, nonché numero 2 del ranking mondiale UMB Marco Zanetti, che giocherà direttamente la fase finale dei last 32 ad eliminazione diretta il giorno 2 dicembre contro l’egiziano Youssef Ossama alle ore 10:00 locali (ore 09:00 in Italia).

In Olanda il titolo è stato conquistato dallo spagnolo Dani Sánchez che con questa vittoria ha scalato di ben tre posizioni la classifica mondiale, passando così al 3° posto con 336 punti.  Ranking invariato per l’olandese Dick Jaspers e per Marco Zanetti che occupano le prime due posizioni, rispettivamente con 402 e 348 punti. Il Campione del mondo in carica, lo svedese Torbjörn Blomdahl è salito di una posizione ed è ora al 4° posto, mentre il belga Eddy Merckx è sceso di due posizioni, occupando così il 5° posto.

Al primo evento internazionale della stagione, dopo lo stop dovuto all’emergenza sanitaria, Zanetti che da pochi giorni aveva conquistato il suo ventinovesimo tricolore, ha sfiorato l’accesso ai quarti di finale perdendo contro il Sud-Coreano Kim Jun Tae Kim per 43-50 in 30 riprese. “Ho passato un girone di qualificazione impegnativo per poi subire l’eliminazione agli ottavi di finale – ha dichiarato Zanetti - un risultato non ottimo ma almeno accettabile, tenendo conto dei problemi fisici che ho avuto nell’ultimo periodo. Il mio braccio destro sta finalmente migliorando e ho ripreso gli allenamenti senza l’ausilio di fasce elastiche per limitare le contrazioni muscolari”.

In Egitto il mio obiettivo è di fare meglio, la concorrenza è forte e numerosa ma spero di poter avvicinarmi al mio potenziale che attualmente sento in crescita – ha concluso il pluricampione - l’importante è comunque raccogliere punti per mantenermi nelle posizioni alte del ranking mondiale. Se almeno in uno dei due tornei, riuscissi a raggiungere il podio, preferibilmente al mondiale, sarebbe fantastico”.

Conclusa la World Cup, Marco Zanetti e l’allievo Alessio D’Agata saranno impegnati nella competizione più importante a livello internazionale della carambola tre sponde: il World Championship 3-Cushion dal 7 all’11 dicembre sempre a Sharm el-Sheikh.